Domani festeggia il suo compleanno, compie 31 anni e si è concesso un particolare regalo segnando il gol che evita la seconda sconfitta stagionale ai giallorossi e soprattutto il primo in trasferta in questa stagione. Soddisfatto l’attaccante di Cava de Tirreni Massimo Coda a fine gara. “Il pareggio assume un particolare valore per come si era messa la gara che sapevamo che sarebbe stata dura ed infatti dopo il loro vantaggio lo è diventata ancora di più. Siamo stati bravi a riprenderla su un campo notoriamente difficile difficile per tutti, dove molti ci lasceranno le penne, non a caso erano reduci da due successi consecutivi interni. Le vespe in casa giocano bene e sanno le loro forze. Peccato che nel nostro momento migliore dopo il mio  pareggio abbiamo subito l’espulsione di Caldirola che ci ha costretto ad abbassarci, altrimenti potevamo giocare anche per il clamoroso sorpasso visto che loro avevano subito il contraccolpo psicologico per il nostro gol. Purtroppo nel primo tempo abbiamo fallito un paio di occasioni ed anche io non ho capitalizzato al meglio un’occasione su bellissimo lancio di Viola. Nel primo tempo mister Inzaghi si è arrabbiato molto con noi attaccanti e ci ha spronati. Siamo consapevoli che il campionato di B è difficile e che non bisogna mai abbassare la guardia, infatti siamo venuti a Castellammare di Stabia per vincere ma non sempre i progetti si realizzano. Il mio obiettivo personale è cercare di superare il record di gol stabilito nella passata stagione. Sto solo a quota 3, ma ci provo Infine, la sosta arriva nel momento giusto per staccare la spina anche mentalmente e per prepararci al rush finale del girone d’andata fino a Natale sperando di poter allungare ancora rispetto alle dirette concorrenti”.