Questo il comunicato sulla questione sfratto del Pala Ferrara del Benevento Calcio 5 che pubblichiamo integralmente.

“Il provvedimento di sfratto emesso nei confronti della Pallamano Benevento, alla quale è stato intimato di lasciare il PalaFerrara (ex PalAdua) entro il 23 dicembre, per un inevitabile effetto domino, avrà ripercussioni anche sulle attività svolte dal Benevento 5 che disputa le sue gare interne (serie C1) proprio in quell’impianto e che dalla sera alla mattina potrebbe trovarsi senza un campo disponibile. “Io spero che alla fine prevalga il buonsenso – spiega il dg Antonio Collarile – perché in caso contrario ci vedremo costretti ad interrompere in maniera pressocché immediata tutta la nostra attività consegnando la squadra alle istituzioni. Rispetto alla Pallamano Benevento noi siamo messi anche peggio come scadenze di carattere sportivo perché il 27 e 29 dicembre, disputeremo in casa due gare relative alla Coppa Italia under 19 e under 21 per accedere alle rispettive ‘Final Four’ ed è evidente che, in caso di chiusura del PalaFerrara lunedì prossimo, ci troveremo in enorme difficoltà.  Lo ripeto: io spero che alla fine le istituzioni riescano a trovare una soluzione per mediare i diversi interessi in gioco anche perché sarebbe deleterio chiudere la struttura che a quel punto, in maniera inevitabile, andrebbe in rovina non essendo più aperta e curata, con tutto quello che ne comporterebbe come aggravio di costi per renderla in futuro di nuovo fruibile. Il Delegato allo Sport del comune di Benevento, Enzo Lauro, è sempre stato molto sensibile e accorto verso gli sport minori e sono certo che farà di tutto per risolvere questa vicenda. Per quanto ci riguarda, nel corso degli anni abbiamo posto grande attenzione al sociale dando l’opportunità a tantissimi ragazzi di praticare il calcio a 5 ed il nostro auspicio è di continuare a svolgere tutto questo. Per questioni di carattere regolamentare il nostro sport, nella maggior parte dei campionati ai quali partecipiamo, può disputarsi solo al chiuso e senza il PalaFerrara sarà, di fatto, la fine di tutto il duro lavoro posto in essere nel tempo per dare lustro al nome di Benevento in Campania e non solo”.