borgo degli artisti - vinalia 2015 - foto P. Di CosmoFanno capolino un po’ dappertutto. Gli enoappassionati che non tradiscono Vinalia, rassegna enogastronomica in programma fino al 10 agosto a Guardia Sanframondi, non vogliono perdersi nulla. Infatti, sono tantissimi e si muovono con disinvoltura nel Percorso del Gusto, pronti a assaggiare vini delle aziende: Agricola Iannucci, Bicu de Fremundi, Cantina del Taburno, Cantine Foschini, Cantina Morone, Cantine Sebastianelli, Cantina di Solopaca, Grotta delle Janare, I Pentri, La Guardiense, Vigne Sannite e Vigne Storte, oltre a formaggi, salumi, oli e altre ghiottonerie. Molto partecipate, anche, ‘Le avventure di Cipollino’, viaggio sensoriale dedicato ai più piccoli. Questa sera, ore 18.00, nella galleria studio ‘Pietre vive’ di Vito Pace e Carmine Carlo Maffei, sarà realizzato ‘L’arcobaleno senza tempesta’, un laboratorio di pittura creativa per bambini e ragazzi.

Quasi in contemporanea, alle ore 18.30, torna il recitativo curato dal prof. Giuseppe Colangelo ed interpretato da Silvio Capocefalo e Pasquale Di Cosmo,  dal titolo ‘La mia patria, era la licenza, la famiglia, la casa – I contadini e la grande guerra’. Sarà realizzato presso ‘La casa di Bacco’, struttura costituita da un museo del vino con annessa enoteca ‘sannita’ e da ambienti dedicati all’ ospitalità di istallazioni artistiche sul vino e sulla civiltà del bere. La struttura fortemente voluta e realizzata dal dott. Amedeo Ceniccola, già Sindaco di Guardia Sanframondi, inoltre, per tutta la durata di Vinalia, dalle ore 18.00 alle ore 22.00, resterà aperta e a disposizione degli enoturisti che vorranno visitarla. Ingresso libero.

Sempre questa sera, dalle ore 21.00, quinto appuntamento con lo show cooking; ai fornelli lo chef Dino Martino (dell’agriturismo Mastrofrancesco di Morcone), che proporrà il seguente menu: Antipasto – Tuorlo in crosta, spuma di albume, fonduta di formaggio al tartufo (in abbinamento allo Spumante Brut Taburno); Primo – Gnocchetti di ricotta pomodorino e basilico con crema di melanzane (in abbinamento alla Falanghina del Sannio Albanora della Cantina Morone); secondo – Spalla di maiale nero casertano al forno con peperoni (in abbinamento con il Delius della Cantina del Taburno); Dessert – Cannolo con crema di ricotta alla frutta secca, frullato di melone (in abbinamento al Ruscolo passito di falanghina della Cantina del Taburno). Per le prenotazioni il numero è 3450457090.

Per chi invece vuole approfondire le conoscenze enoiche non può perdersi il wine tasting che, nella sala conferenze del castello medievale, mette a disposizione i nettari di ben ventotto aziende sannite; mentre, per le degustazioni professionali gratuite, proposte nei locali del Palazzo Comunale presso il Municipio Vecchio e presentate dai sommelier dell’Ais, domani sera toccherà, alle ore 21.00, a Grotta delle Janare e, alle 22.15, a Vigne Storte.

Da registrare anche il grande successo per il Borgo degli Artisti, con la mostra ‘Bacco e Venere’ (direzione artistica del prof. Giuseppe Leone), la galleria studio ‘Pietre vive’ e ‘Botteghiamo’, allestiti in uno dei lembi più belli del centro storico guardiese.  E a seguire, dopo essersi ripresi da questa offerta artistica tanto variegata, ci si trova catapultati nel Vinalia Live Fest, tre luoghi sequenziali dove la musica va a braccetto con l’allegria e che per domani sera porterà in pedana: in piazza Fabio Golino i ‘Black Cadillac Blues’, piazza Mercato ‘Carlo Faiello’ e piazza Croce ‘dj Acque dact’.

All’Osteria enoica, infine, Cuoppo fritto e tagliatelle all’ aglianico con sugo ai tre pomodori, accompagnati da un bicchiere di spumante e da uno di vino; con una proposta completata dall’Happy lounge bar con i suoi cocktail e la Cucina Vinalia, storico luogo d’incontro per quanti amano i piatti che il tempo non ha fatto dimenticare.