bosco[1]Dal 1° agosto ad oggi, le squadre dell’Anticendio Boschivo (Aib) della Provincia hanno partecipato alle operazioni di spegnimento e bonifica  di 6 incendi boschivi.

Lo comunica il responsabile del Servizio Forestazione della Provincia, dott. Antonio Castellucci.

Il Servizio Aib, finanziato dalla Regione, dopo un periodo di fermo a causa della carenza di risorse finanziarie, è stato riattivato proprio lo scorso 1° agosto a seguito di una deliberazione del Presidente della Provincia, Claudio Ricci, del 23 luglio scorso.

I 29 operai forestali, che hanno gia da anni un contratto di lavoro stagionale con questa mansione con la Provincia, hanno cominciato a lavorare proprio sabato 1° agosto e si sono sono immediatamente messi a disposizione delle Autorità che controllano il territorio per l’anticendio intervendo nelle aree andate a fuoco dei comuni di Apice, Benevento, Castelpoto, Casalduni, Sant’Arcangelo Trimonte e Fragneto Monforte.

Gli operai forestali della Provincia sono stati suddivisi dal Servizio Forestazione in 4 squadre, operative su due diversi turni, mattutino e pomeridiano, dalle ore 8.30 alle 15.00 e dalle ore 14.30 alle 21.00.

Il Sannio, com’è purtroppo noto, anche quest’anno è stato interessato (per dolo o per colpa) da ricorrenti fenomeni di attacchi alle aree boschive o ai terreni incolti con il fuoco. La perdurante siccità di questa stagione ha favorito l’azione dei piromani e reso ancora più gravi gli effetti delle disattenzione di quanti, ad esempio, si ostinano – nonostante gli appelli – a non spegnere correttamente le sigarette, lanciando invece le cicche, ancora fumanti, dall’abitacolo delle auto in transito sulle sterpaglie del ciglio strada.