Due acquisti per il Benevento che vanno ad aggiungersi a quello di Kragl. Innanzitutto è stata conclusa la trattativa per l’arrivo nel Sannio di Marco Sau. C’erano solo delle formalità da sistemare, come avevamo scritto ieri che sono state appianate e pertanto l’atleta sardo da martedì sarà a Moena insieme ai compagni per mettersi a disposizione di Inzaghi. Sau, classe 1987 il giorno prima, lunedì, verrà a Benevento per sostenere le visite mediche. Questa la scheda dell’attaccante tratta da wikipedia. “Attaccante moderno, nasce come punta centrale ma le sue caratteristiche fisiche e l’attinenza tattica sommate a una buona tecnica, velocità e resistenza fanno di lui una seconda punta ideale, abile a disimpegnarsi con entrambi i piedi. La sua carriera è stata costellata da numerosi infortuni di tipo muscolare che ne hanno ridotto le presenze in campo”. Insomma, il giocatore che nelle ultime due stagioni ha marcato solo 18 presenze con 1 gol, non si discute, ma il punto interrogativo è quello della continuità e della condizione fisica. Ricordiamo che era svincolato e quindi arriva a parametro zero. Il se condo ingaggio di giornata è quello del portiere Nicolò Manfredini, anche lui svincolato, che ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2020. Manfredini, classe 1988 e laureato in Scienze Motorie nella sua carriera ha indossato le maglie della Reggiana, Fiorentina, Modena e Spezia. Con gli aquilotti ha trascorso le ultime due stagioni collezionando 17 presenze. Originario di Ferrara, vanta 54 presenze in cadetteria e 70 in terza serie. Sarà il secondo di Montipò. Insomma, un gregario alle spalle del nazionale under 21, questa la scelta attuata dallo staff tecnico e dalla dirigenza. Solo il tempo potrà dire se è stata indovinata oppure no.