Esordio casalingo vincente per la Pallamano Benevento nel campionato di A2 maschile. La squadra di Boglic ha cancellato la bruciante sconfitta della scorsa settimana a Teramo. E quella di ieri sera è stata una vittoria importante  contro il Noci, formazione molto accreditata ed allenata da un mostro sacro della pallamano italiana come Pasquale Maglione. 32-26 il risultato finale. La partita è stata vivace e interessante fin dalle prime battute. L’esperienza di Andrea Sangiuolo  ha fatto sicuramente la differenza. Sempre puntuale, mai banali le sue giocate. E’il vero uomo guida dei sanniti. Il botta e risposta è stato il canovaccio principale della prima parte di gara chiusa con i sanniti in vantaggio 16 a 15. Nella ripresa gli ospiti non hanno gestito benissimo i possessi offensivi, cosa che invece ha fatto la squadra di Boglic sempre pronta a sfruttare gli spazi lasciati dagli avversari. Determinante è stato il fattore campo con il pubblico che ha aiutato la formazione del presidente La Peccerella a fare il break decisivo a metà ripresa. Il 26 a 21, che parla di massimo vantaggio fino a quel momento, è eloquente. Le due compagini, comunque, hanno dimostrato di non essere ancora al top, ma non dimentichiamo che siamo solo a inizio stagione e che il Benevento si presenta ai nastri di partenza con una formazione molto giovane e qualche “chioccia”. I due punti arrivati dalla sfida contro i pugliesi sono davvero importanti da un punto di vista psicologico per crescere ancora e sicuramente lavorare meglio in settimana. In questo senso si spiega la soddisfazione della dirigenza, dello staff tecnico, della squadra e soprattutto del pubblico del Pala Ferrara a fine partita. Avanti così ragazzi.