Mercoledì 14 aprile 2021, alle ore 19.00, la Fondazione Gerardino Romano ospita la scrittrice Federica Sgaggio. L’evento sarà coordinato dalla Prof. Maria Teresa Imparatoe verrà trasmesso on line, in diretta facebook, sulla pagina della Fondazione al seguente link https://www.facebook.com/fondazioneFGR

Dialogheranno con l’autrice Tullia Bartolini, Maria Grazia Costantini, Sonia Fusco. Anche questo appuntamento rientra tra le attività culturali promosse dalla Fondazione e dai suoi Soci per favorire l’invito e l’educazione alla lettura.

«Alla fine degli anni Cinquanta, Rosa si trasferisce dal Sud al Nord d’Italia. È una donna intransigente, una combattente. Insegna a sua figlia – colei che ci racconta la storia – che il primo comandamento cui ogni donna deve obbedire è: «Non piangere.» Ed è anche la madre di Francesco, che a causa di un incidente occorso subito dopo il parto soffre di una forte disabilità. Così lei lotta per rendere migliore la vita del suo bambino, e la sua diventa presto una lotta per i diritti di tutti coloro che non possono combattere per se stessi. »

Federica Sgaggio vive tra Verona, dove è cresciuta e dove ha lavorato come giornalista, e Galway, in Irlanda, dove studia letteratura inglese. Ha pubblicato i romanzi Due colonne taglio basso (Sironi 2008) e L’avvocato G.(Intermezzi 2016), e il saggio Il paese dei buoni e dei cattivi. Perché il giornalismo, invece di informarci, ci dice da che parte stare (minimum fax 2011). Nel 2015 ha curato con Catherine Dunne la raccolta italo-irlandese Tra una vita e l’altra (Guanda; uscito con il titolo Lost Between: Writings on Displacement per New Island Books).