Fabio Caserta ha presentato il match di domani pomeriggio contro la Reggina nella consueta conferenza stampa. Le parole del tecnico giallorosso:

Sostituto di Foulon – “Potrei riproporre Elia a destra con Letizia spostato a sinistra. Prendo in considerazione questa soluzione ma non ho ancora deciso.

Scelte a centrocampo – “Le adotto in base a considerazioni che faccio il giorno della partita. Il centrocampo a Pisa mi è piaciuto, sappiamo l’importanza della gara che ci attende al di là degli interpreti”.

Reggina – “E’ una squadra organizzata, subisce pochi gol e ha elementi importanti. Veniamo da tre sconfitte consecutive, l’ultima è quella che fa più male perché è arrivata dopo una buona gara e una prestazione di sacrificio. A livello morale fa male ma dobbiamo ripartire”.

Situazione – “Un allenatore sente sua la squadra sempre, non solo quando si vince. Sono contento di ciò che fanno i ragazzi, di come si allenano e di cosa propongono in campo”

Brignola – “Tutti i giocatori sono importanti, sia quando giocano dall’inizio che quando subentrano. Analizzo sempre tutto, anche chi sta fuori perché a gara in corsa serve qualità. Vale per tutti, non solo per Brignola”.

Morale – “Quando vieni da tre sconfitte di fila ci pensi, soprattutto i primi giorni sono i più pesanti. In settimana ci siamo allenati bene, siamo pronti. Non siamo soddisfatti ovviamente del risultato di Pisa ma quando parlo di prestazione so come funziona nel calcio”.

Classifica – “Non dobbiamo guardarla, abbiamo voglia di lottare e dimostrare di fare un campionato diverso. Bisogna aiutarsi l’uno con l’altro”.

Prestazioni – “La squadra crea e costruisce, io non vedo questa sofferenza. Il centrocampo è il reparto che è cambiato maggiormente e dove ci sono più giovani. Amalgamare una squadra non è semplice, bisogna dare tempo ai ragazzi anche se a volte non ce n’è. Bisogna avere pazienza e lavorare”.