La vera spina di Pippo Inzaghi in questa lunga vigilia del big match contro il Crotone che è fondamentale nella lotta per la serie A, si chiama Alessandro Tuia. L’ex granata è in forte dubbio. Purtroppo dopo alcune settimane di ottime prestazioni e buona condizione fisica si è bloccato nuovamente per problemi muscolari. Il suo forfait metterebbe davvero nei guai il tecnico che si ritroverebbe senza difesa. Infatti, come noto saranno già indisponibili oltre all’infortunato Volta anche Caldirola che è squalificato. In questo caso l’unico centrale superstite sarebbe Antei e l’allenatore dovrebbe adattare Maggio come centrale. In questo caso potrebbe tornare titolare Gyamfi sulla destra da dove manca dalla prima giornata col Pisa oppure potrebbe essere spostato Letizia a destra con Kragl arretrato sulla fascia difensiva a sinistra. Insomma una situazione davvero particolare e delicata, ma fino all’ultimo si spera in un recupero del difensore ex granata che come detto era anche tra i più in forma della squadra giallorossa. Sicuramente questo è uno dei motivi che ha visto i giallorossi sin dalla scorsa settimana allenarsi a porte chiuse (ieri la seduta si è svolta al Vigorito). Ma è chiaro che il Benevento ha dimostrato grande forza e maturità, pertanto potrà sicuramente sopperire anche a questa grana assolutamente non prevista. Dal suo canto la squadra sta continuando la preparazione con grande concentrazione. Al di là di eventuali forfait lo staff tecnico ha le idee chiare sul modulo. Si partirà con il 4-4-2 con la squadra che eventualmente potrebbe cambiare in corsa in base a quelle che saranno le eventuali esigenze del match. Ma in questo momento il principale pensiero è rivolto alla difesa, la migliore della cadetteria, ridotta davvero ai minimi termini.