anziani-truffaI Carabinieri della Stazione di Paduli, nel quadro dei servizi predisposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Benevento per la tutela delle fasce deboli della popolazione, hanno deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per tentata truffa un nullafacente pregiudicato di 31 anni, originario e residente nella provincia sannita.

L’uomo, unitamente ad un complice in via di identificazione, si è presentato presso l’abitazione di una vedova pensionata di 82 anni, al momento sola in casa, e qui, dopo essersi qualificato come agente di una non meglio indicata compagnia assicuratrice, gli ha spiegato serenamente e con modi garbati il motivo della visita: la riscossione di un credito di €500 per una rata di una polizza assicurativa non ancora pagata dal nipote.
L’individuo, dopo avere fatto la richiesta di denaro, ha poi anche effettuato una telefonata con il complice, rimasto nascosto, facendolo passare per il nipote della donna e ciò per conferire maggiore credibilità alla sua richiesta e trarre in inganno definitivamente l’anziana vedova.
Tuttavia la donna ha comunque mostrato dei tentennamenti ed infatti non ha consegnato la somma di denaro all’individuo che poi si è allontanato con il complice a bordo di un’automobile. Una volta andato via l’uomo, la donna ha immediatamente avvisato i Carabinieri della Stazione di Paduli che, dopo essere intervenuti e ricostruito la vicenda sulla base degli elementi emersi sono riusciti a rintracciare e ad identificare il malvivente segnalandolo.