Stanno cambiando volto diversi club cadetti, anche se per il momento Empoli e Trapani sono al comando della classifica. Lo Spezia Calcio comunica di aver trovato l’accordo con il Trapani Calcio per l’arrivo in maglia bianca a titolo temporaneo con diritto di riscatto, dell’attaccante francese M’Bala Nzola, pupillo del tecnico Italiano. Classe ’96, attaccante dinamico e potente, dopo gli esordi in Portogallo ha iniziato la carriera italiana con la maglia della Virtus Francavilla, siglando undici reti nella Serie C 2016/2017, servendo anche cinque assist, numeri che hanno consentito al calciatore francese di approdare in Serie B al Carpi, prima di una nuova esperienza in Serie C con il Trapani, dove, proprio sotto la guida di mister Italiano, è stato tra i protagonisti del ritorno in cadetteria dei siciliani. Il Livorno avrebbe messo nel mirino l’attaccante Facundo Colidio, classe 2000, attualmente in forza al Sint-Truiden dove ha collezionato appena 5 presenze in campionato. Il direttore sportivo dei labronici Vittorio Cozzella avrebbe infatti chiesto informazioni sull’argentino per averlo in prestito in questa finestra di mercato. L’A.C. Chievo Verona comunica di aver acquisito dal Botosani le prestazioni sportive del calciatore Hervin Ongenda. L’attaccante francese arriva a titolo definito fino al 30/06/2020, con opzione fino al 30/06/2022. L’Ascoli Calcio 1898 FC S.p.A. comunica l’acquisizione a titolo definitivo dal Benfica delle prestazioni sportive del centrocampista Diogo Costa Pinto. Il neo bianconero ha sottoscritto un contratto fino al 30 giugno 2022 con opzione per ulteriori due stagioni. Nato il 29 giugno 1999 a Tomas, in Portogallo, Pinto è un trequartista (all’occorrenza mezzala) cresciuto nel settore giovanile del Benfica, club di cui ha vestito le maglie della squadra B e quella Sub-23. Nel suo curriculum anche una presenza in Nazionale portoghese Under 20. I marchigiani avrebbero anche deciso di trattenere l’attaccante Ardemagni. Trapani letteralmente scatenato sul mercato. Dopo aver ufficializzato gli acquisti di Coulibaly e Dalmonte, i siciliani hanno chiuso anche per Moussa Sow, attaccante francese naturalizzato senegalese classe ’86, ex Lille e Fenerbahce, attualmente svincolato. Il giocatore piace a Serse Cosmi. Per questo c’è stato un nuovo sondaggio del Perugia per Mato Jajalo, il giocatore classe 1988 croato e naturalizzato bosniaco che nell’Udinese è stato scavalcato da Fofana nelle gerarchie dopo l’infortunio patito nel match contro la Sampdoria. Difficile che parta, ma attualmente con anche Walace e Mandragora nello stesso ruolo gli spazi sembrano ridotti. Gli umbri chiedono il prestito. Lo scoglio, al momento, è rappresentato dalla categoria. No alla Virtus Entella per Falcinelli destinato a restare coi grifoni. Il Perugia ha chiuso per il terzino sinistro D’Elia dell’Ascoli e sta facendo un pensiero a Firenze in uscita dalla Salernitana. Ad Avellino si sta mettendo in mostra Fabiano Parisi, considerato dagli addetti ai lavori un autentico predestinato e un giocatore, per caratteristiche, paragonato a Lazzari della Lazio. Rapido, sgusciante, imprendibile nell’uno contro uno, sempre al posto giusto al momento giusto, l’esterno biancoverde è in scadenza di contratto ma la nuova società potrebbe proporre un prolungamento triennale per poi venderlo l’estate prossima al miglior offerente per non meno di un milione di euro. Essendo un under, che ricopre un ruolo dove c’è carenza anche in massima serie e già abituato a giocare in piazze calde potrebbe trattarsi di un investimento di assoluto valore per la Salernitana o per qualunque altra squadra voglia assicurarsene le prestazioni. Non è da escludere che la stessa Lazio possa fare una operazione simile a quella che ha portato a Salerno il tandem GondoMaistro anche per non gravare sul bilancio granata. Per la cronaca l’esterno faceva parte del settore giovanile del Benevento ed è stato svincolato a parametro zero.