“Queste le parole pronunciate dall’attesissimo Pippo Inzaghi nella cerimonia di presentazione che ha sancito l’inizio ufficiale della nuova stagione agonistica del Benevento, per il momento già primo per quanto riguarda l’inizio del romitaggio. “Sono molto orgoglioso di essere venuto qui a Benevento assieme al mio staff. Debbo essere sincero, la conoscenza – ha esordito –  del presidente Vigorito e di Pasquale Foggia è stata determinante nella mia scelta. Mi avevano corteggiato in questi anni in maniera incredibile, da loro mi sono sentito apprezzato e voluto, e solitamente quando avverto questo calore attorno a me, riesco a dare tutto me stesso. Avevo un altro anno di contratto con il Bologna, ma credo di aver fatto la scelta giusta, appena sono stato contattato non ho avuto esitazioni. E soprattutto – ha precisato il tecnico di Piacenza – il presidente non mi ha chiesto di andare in A, bensì a tale obiettivo ha anteposto la necessità di renderlo orgoglioso della propria squadra. Ed io questo cercherò di fare, proverò a rendere i tifosi del Benevento orgogliosi di questi ragazzi. Potremo vincere, pareggiare o perdere, l’importante è che si esca dal campo sempre a testa alta. del resto noi facciamo un lavoro fortunato, siamo dei privilegiati. Questo lavoro finora mi ha dato tante gioie, pure qualche dolore ma la serie A la riconquisterò sul campo assieme a voi. Ne sono sicuro”.