E’stato davvero un grande evento sportivo per la città di Telese Terme (Bn), nell’arco di una sola mattinata oltre 3600 partecipanti hanno invaso e riempito di colori la città termale telesina. Ovviamente un colore unico e ben definito quello della 3^ edizione della Pink Race VINCERE SI PUO’ la corsa in rosa e tutte in rosa erano le donne al via e anche tanti uomini solidali alla motivazione dell’evento, abbinato alla 5^TELESIA HALF MARATHON.

Dopo la partenza della gara di mezza maratona oltre 980 i partecipanti che si sono schierati sotto l’arco di partenza per dare vita alla terza edizione della corsa in rosa organizzata dal gruppo SSD Telesia Running Team ma sotto l’egida e piena collaborazione con il Gruppo DE VIZIA SANITA’ con il motto “vincere si può”. Una Camminata Rosa di circa 3 km al quale hanno partecipato donne da più provincie campane per simboleggiare idealmente un cammino, per un collettivo di prevenzione e guarigione. L’iniziativa e progetto si appoggia alla Casa di Cura Gepos sotto la guida delle dottoresse Marcella De Vizia e Roberta De Vizia entrambe presenti e in prima fila per la corsa in rosa, unitamente a tante altre e numerose autorità civili, politiche e militari, tanti tantissimi che hanno voluto onorare questa iniziativa abbinata alla corsa in Rosa ma anche poi alla Telesia Half Marathon, questi i presenti:  Chiara Marciani Assessore regionale alle Pari Opportunità, Antonio De Vizia (Gepos), Pasquale Carofano sindaco di Telese, Floriano Panza sindaco di Guardia Sanframondi, Mario Scetta sindaco di Castelvenere, Guido Romano assessore di Telese, Filomena Di Mezza assessore, Antonella Simone consigliere, Morena Cecere assessore, Morena Di Lonardo assessore, Giulia Falato assessore, Annarita De Blasio direttore CNA di Benevento, Flavio Tranquillo dirigente Commissariato di Telese, Alessandro Puel Comandante provinciale Carabinieri, Roberto D’Orta Comandante stazione carabinieri di Telese, Pasquale Di Mezza comandante Polizia Municipale di Telese, oltre ovviamente ad alcuni sponsor come Filippo Liverini per la Mangimi Liverini.

Molte della autorità sopracitate hanno camminato insieme alle tante donne e uomini nei 3 km di percorso che avevano partenza ed arrivo perfettamente eguali alla Telesia Half Marathon.

E quando ancora non si sono spenti gli echi e i tanti elogi alla Telesia Half Marathon la macchina organizzativa senza neppure riprendere fiato è già all’opera per un grande 2020 ad iniziare dal Trofeo Città di Telesia programmato per il 20 giugno prossimo sulla classica distanza Fidal/IAAF dei 10 km, forti di un risultato numerico e cronometrico della Telesia Half Marathon che fa ben sperare anche per la gara dei 10 km, a proposito di record doverosa una precisazione in merito a quanto scritto nel precedente comunicato sul record femminile di Winfridah Moseti (Ken) che ha migliorato il suo 1.11’24” del 2017, che faceva riferimento all’1.11’22” apparso sui tabelloni promozionali della Mezza Maratona, si è appurato che è stato un errore grafico non voluto, riportando dalla classifica TDS il real time anziché il cosiddetto tempo brutto. Chiudiamo con i complimenti agli atleti sia in campo maschile che femminile, per l’impegno profuso onde onorare non solo con la loro presenza, ma anche l’impegno agonistico la gara sui 21 km e 97 metri, senza questo impegno e grande professionalità, i due record non sarebbero arrivati quali l’1.01’58” maschile (prec. 1.02’08”) e l’10’52” femminile (prec. 1.11’24”).

Il podio maschile  femminile della 5^ Telesia Half Marathon,

Maschile: 1° Mwangi (Ken) 1.01’58”, 2° Koech (Ken) 1.01’58”, 3° Tiongik (Ken) 1.02’57”,

Femminile: 1^ Moseti (Ken) 1.10’52”, 2^ Yaremchuk (Ukr) 1.12’08”, 3^ Straneo 1.12’42”