Seconda vittoria consecutiva per il Benevento che batte all’ultimo respiro il Vicenza e si rilanciano dando continuità al successo interno contro la Reggina. I giallorossi vanno prima in vantaggio di due gol, poi si fanno rimontare e infine trovano la rete del sorpasso con Barba all’ultimo respiro.

La gara parte bene per la Strega che trova il gol dopo 28 minuti con Insigne, autore di un sinistro meraviglioso dal limite che termina la sua corsa all’incrocio dei pali. Un’azione che capitalizza l’ottimo avvio della Strega, già vicina al gol in precedenza con lo stesso Insigne e con Acampora. A inizio ripresa Caserta deve fare a meno dell’infortunato Insigne, sostituito da Masciangelo. Dopo 11 minuti, ecco anche il raddoppio. Lapadula viene steso in area da Brosco, Valeri indica il dischetto senza tentennare. Proprio l’attaccante giallorosso si incarica della battuta siglando il raddoppio.

Tutto a questo punto sembra in discesa per gli uomini di Caserta che però avvertono un calo improvviso. Il tecnico al 72′ sostituisce Acampora e Insigne, tra i migliori in campo, per far spazio a Tello e Sau. La mossa non si rivelerà fruttuosa in quanto il Vicenza prende gradualmente campo trovando prima il 2-1 con Crecco al 77′ e poi addirittura il 2-2 con Dalmonte a due minuti dal termine, entrambi su assist di uno scatenato Giacomelli. Non è finita qui però perché Barba trova il gol del nuovo sorpasso al 95′, oltre il recupero assegnato (e la cosa manda su tutte le furie i vicentini). L’incornata del difensore regala alla Strega tre punti d’oro. Sabato al Vigorito arriva il Pordenone, l’obiettivo è allungare la striscia vincente per lanciare l’assalto al vertice.

Marcatori: 28′ Insigne (B), 56′ Lapadula su rig. (B), 77′ Crecco (V), 88′ Dalmonte (V), 95′ Barba (B).

VICENZA
Grandi; Zonta (46′ Di Pardo), Proia, Diaw (33′ Giacomelli), Ranocchia, Padella, Bruscagin (74′ Alessio), Brosco, Calderoni (74′ Crecco), Pontisso (86′ Rigoni), Dalmonte.
A disp.:  Pizzignacco, Confente, Taugourdeau, Ierardi, Sandon, Paoloni.
All. Cristian Brocchi

BENEVENTO
Palerari; Letizia (46′ Masciangelo), Acampora (72′ Tello), Elia (92′ Calò), Lapadula, Vogliacco, Improta, Insigne (72′ Sau), Ionita, Viviani (92′ Di Serio), Barba.
A disp.: Manfredini, Basit, Vokic, Moncini, Talia, Pastina, Brignola. 
All. Fabio Caserta

Ammoniti: Vogliacco (B), Proia (V), Lapadula (B), Bruscagin (V), Giacomelli (V), Rigoni (V)

Arbitro: Paolo Valeri di Roma 2.
Assistenti: Alessio Berti di Prato e Daisuke Emanuele Yoshikawa di Roma 1.
Quarto Ufficiale: Tommaso Zamagni di Cesena.
Var e Avar: Michael Fabbri di Ravenna e Vito Mastrodonato di Molfetta.