La Juve Stabia festeggia l’aritmetica promozione in serie B al Ciro Vigorito. Alle Vespe è bastato lo zero a zero contro il Benevento per dare inizio ai festeggiamenti e staccare il pass diretto per la cadetteria, in cui farà compagnia a Mantova e Cesena, prime della classe nel girone A e nel girone B. Il Benevento viene dunque ufficialmente raggiunto dall’Avellino, che sfiderà al Partenio lunedì sera in un derby che vale il secondo posto in classifica. Nonostante una buona prestazione e diverse occasioni create, la Strega non è riuscita a irrompere nel fortino della Juve Stabia, fermata dalla difesa granitica della prima della classe e dal portiere Thiam che si è confermato un valore aggiunto per la squadra di Pagliuca. Gara dai toni carichi di agonismo fino alla fine, con tanto di rissa nel recupero tra i collaboratori delle due panchine, ma gli assalti conclusivi dei sanniti non sortiscono alcun effetto contro un avversario ormai preoccupato solo di difendere il punto della matematica promozione. Al triplice fischio dell’arbitro Perri di Roma 1, arrivato dopo poco meno di 10 minuti di recupero, scoppia la festa degli stabiesi che coronano un campionato giocato ai limiti della perfezione. Per il Benevento si spalancano definitivamente le porte dei play off. Ora l’obiettivo degli uomini di Auteri è quello di giocarli con l’ausilio di un buon piazzamento.

Benevento-Juve Stabia 0-0

Benevento (3-4-3): Paleari; Berra, Capellini, Pastina; Improta (46′ Karic), Talia (76′ Ciano), Nardi, Masciangelo; Ciciretti (89′ Kubica), Perlingieri (84′ Ferrante), Starita (84′ Carfora). A disp.: Manfredini, Rillo, Benedetti, Terranova, Meccariello, Viscardi, Agazzi, Pinato, Bolsius, Marotta. All.: Auteri

Juve Stabia (4-3-1-2): Thiam; Andreoni (85′ Baldi), Bellich, Bachini, Mignanelli; Buglio, Leone (85′ Folino), Romeo (85′ Pierobon); Mosti (55′ Meli); Adorante (60′ Piscopo), Candellone. A disp.: Esposito, Signorini, D’Amore, La Rosa, Picardi, Stanga, Erradi, Gerbo, Guarracino, Marranzino, Piovanello. All.: Pagliuca

Arbitro: Mario Perri di Roma 1

Ammoniti: Nardi, Capellini (B), Mosti, Leone, Bellich (JS)