Interventi mirati, quasi chirurgici, come da noi auspicato, considerato che si può partire da una rosa che nonostante le cantonate di Bucchi più volte sottolineate nel corso della stagione la vecchia squadra era riuscita a conquistare il terzo posto ed a far sognare la finale play off sfuggita per una gestione tecnico-psicologica semplicemente pessima ed inadeguata dello staff tecnico. Nelle prossime ore previste delle novità con i primi annunci di arrivi e si tratterà di tre big della B: Oliver Kragl (29), Pasquale Schiattarella (32) e Mirco Antenucci (34). Non più giovanissimi, ma elementi di provato rendimento, a conferma del fatto che il famoso programma triennale è stato “accorciato” dal patron: insomma si dovrebbe puntare da subito a fare il salto di categoria, anche se opportunamente non ci saranno mai proclami del genere. Ma eccoci alle novità. Nello scorso week end il ds sannita Pasquale Foggia ha chiamato al ds della Spal Davide Vagnati, ex giallorosso, chiedendo due calciatori (Schiattarella e Antenucci) e proponendo come contropartita alcuni elementi sanniti in lista di sbarco. La risposta del bravo e lanciato ds estense è stata questa: “Siamo pronti e disponibili a darvi i cartellini dei due nostri giocatori, ma non ci interessa nessun atleta della vostra rosa” Come ricorderete la scorsa settimana lo stesso Vagnati aveva dichiarato proprio al nostro sito di non avere avuto alcuna richiesta. Chiaro l’operato del Benevento, ha prima raccolto il sì di Antenucci e poi si è mosso con la Spal. Nei prossimi giorni dovrebbero vestire il giallorosso, dunque, Schiattarella, nativo di Mugnano di Napoli e già transitato giovanissimo nelle file giallorosse in forza alla Primavera di Guido De Rosa nel 2002-03. Nelle ultime tre stagioni alla Spal Schiattarella ha collezionato 84 presenze con una promozione dalla B e due campionati nella massima serie. In passato è stato al Latina sempre in B. Il suo contratto è in scadenza nel 2020. Grande temperamento e personalità. Naturalmente come da noi anticipato, la società ha chiarito di non aver mai trattato Brugman perchè non gli interessa un regista: ha già Viola e lo ritiene un punto importante del suo schieramento. Schiattarella è una mezzala destra che bisognerà vedere se si potrà adattare a sinistra dove però potrebbe essere reinventato anche Kragl che vale la pena chiarirlo è un esterno puro e classico, con un tiro micidiale di sinistro. Per quest’ultimo pure ci sarebbe l’intesa ma c’è da attendere la definizione della situazione del Foggia per il suo svincolo. Infine per l’attacco il nome è quello di Antenucci, 34 anni, ma fisico integro. Anche l’attaccante di Termoli ha il contratto in scadenza nel 2020, ma la Spal gli ha concesso di accasarsi in un’altra squadra. Il “Lupo di Roccavivara” come lo chiamano i tifosi, ha giocato in carriera nel Torino, nel Catania, nello Spezia, nella Ternana e in Inghilterra col Leeds. In 16 anni di carriera ha segnato qualcosa come 135  gol in 538 presenze. Può fare la prima punta o la seconda punta, si esprime al meglio in un attacco a due, bravo nel puntare la porta e nelle conclusioni a incrociare. Non è escluso che sabato sera alla presentazione di Inzaghi e delle nuove maglie ci siano anche loro…