DSC00934Nelle prime ore di ieri mattina, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montesarchio, durante il servizio di controllo del territorio per prevenire e reprimere reati predatori, in particolare furti e rapine, hanno proceduto al controllo di Luca Ferrara, 54enne, disoccupato, pregiudicato di Arienzo il quale, intercettato nei pressi dell’ufficio postale di Arpaia alla guida della propria autovettura, ha tentato di dileguarsi, dopo avere invertito repentinamente la marcia, alla vista dei militari.

Inseguito e bloccato, l’uomo è stato condotto in caserma e sottoposto a perquisizione personale, al cui termine è stato riscontrato che era in possesso di un coltello a scatto, con lama lunga cm 12, occultato nelle tasche degli indumenti.

Con tali premesse, la perquisizione è stata estesa all’abitazione, al cui interno sono stati rinvenuti una pistola, con matricola parzialmente abrasa, calibro 45mm, munita di caricatore e n. 5 cartucce; 3 cartucce calibro 45mm, contenute in una bustina in cellophane; 22 cartucce calibro 7.62 nato, da esercitazione, inserite in un nastro trasportatore; 30 cartucce da caccia calibro 12mm, contenute in una cartuccera in cuoio; 3 cartucce da caccia calibro 12mm, contenute in una bustina in cellophane; 3 cartucce a salve calibro 8mm, contenute in una bustina in cellophane; uno scovolino per la pulizia della canna di pistola; una custodia in plastica rigida (tipo a valigetta) per pistola a salve, calibro 8 mm, contenente i dati tecnici della pistola (mancante).

Il tutto, occultato all’interno dei vari arredi dell’abitazione, è stato sottoposto a sequestro e l’uomo, dichiarato in arresto, è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, innanzi alla quale dovrà rispondere dei reati di possesso illegale di armi alterate e munizioni, nonché di ricettazione.