imageDopo la moratoria dei debiti, arriva un’altra importante boccata di ossigeno per il settore zootecnico della provincia di Benevento. Grazie ad un accordo siglato tra Coldiretti, Enel Energia e Ministero dell’Agricoltura, ci sarà un taglio alle bollette elettriche per le imprese del settore.

“Il provvedimento – spiega il direttore di Coldiretti Benevento, Francesco Sossi – prevede una riduzione compresa tra un 10% per le aziende con oltre 200 capi e il 16 per cento per le aziende con meno di 50 capi, sul costo energia. L’accordo prevede pacchetti di fornitura di energia elettrica e gas a condizioni vantaggiose e tarati sulle dimensioni delle aziende, oltre a servizi di consulenza per migliorare l’efficienza e quindi ridurre ancora di più la bolletta. Le stalle irpine, che mediamente hanno dimensioni contenute, saranno tra quelle a beneficiare in modo maggiore dei ‘tagli in bolletta’ sul costo dell’energia, che rappresenta una voce rilevante del bilancio delle imprese, con oltre il 6% del totale dei costi variabili di produzione”.

Le imprese interessate potranno chiedere assistenza agli sportelli Coldiretti per determinare la rimodulazione della bolletta elettrica: “La zootecnia – precisa Sossi – sconta un momento di grave crisi per l’andamento dei prezzi, gli elevati costi di gestione, gli squilibri all’interno delle filiere, la concorrenza dei prodotti stranieri spacciati troppo spesso per Made in Italy. La mancanza di reddito scoraggia gli allevatori e accelera i processi di chiusura delle stalle. Iniziative come la moratoria dei debiti e i tagli in bolletta rappresentano perciò misure adeguate per avviare una nuova fase di crescita e di sviluppo”.