Terza vittoria consecutiva per il Benevento che batte anche il Vicenza al Ciro Vigorito e mette nel mirino la zona promozione diretta. Vincendo anche il recupero di giovedì sera a Cosenza, i giallorossi aggancerebbero infatti la Cremonese al secondo posto dando maggiore consistenza ai propri sogni. Primo tempo complicato quello del Vigorito per la squadra di Caserta, che fa fatica a trovare sbocchi sotto porta e tira un sospiro di sollievo quando il Var annulla un gol a Diaw per fuorigioco. Al termine della prima frazione Meggiorini si fa espellere per doppio giallo e spiana la strada alla Strega, che trova il vantaggio al 61′ con Viviani, reduce da un infortunio che lo ha tenuto fuori per quattro mesi. Il centrocampista al primo pallone utile gonfia la rete alle spalle di Grandi trovando il gol dei tre punti dopo aver raccolto un pregevole assist del solito Acampora. Nel finale sofferenza limitata e pochi pericoli per la porta di Paleari, che non compie interventi di rilievo in un pomeriggio che dà ulteriori certezze al Benevento.

Marcatori: 61′ Viviani (B),

BENEVENTO
Paleari; Letizia (77′ Foulon), Acampora, Calò (59′ Viviani), Elia, Vogliacco, Improta, Insigne (32′ Tello), Ionita (59′ Farias), Forte (77′ Moncini), Barba.
A disp.: Manfredini, Gyamfi, Petriccione, Sau, Masciangelo, Pastina, Brignola.
All. Fabio Caserta

L.R. VICENZA
Grandi, De Maio, Zonta (70′ Dalmonte), Cavion (87′ Teodorczyk), Diaw, Ranocchia (60′ Lukaku), Padella, Bruscagnin (70′ Giacomelli), Bikel, Maggio, Meggiorini.
A disp.: Contini, Confente, Pasini, Boli, Crecco, Da Cruz, Djibril, Cester.
All. Cristian Brocchi

Ammoniti: Calò (B), Bikel (V), Ranocchia (V), Improta (B),

Espulsi: Meggiorini (V)

Arbitro: Lorenzo Maggioni di Lecco.

Assistenti: Sergio Ranghetti di Chiari e Mauro Vivenzi di Brescia.
Quarto Ufficiale: Francesco Carrione di Castellammare.
Var e Avar: Luca Zufferli di Udine e Edoardo Raspollini di Livorno.