Benevento – Domani il suo Benevento ospiterà il Vicenza per proseguire la rincorsa ai primi posti della classifica. Fabio Caserta ha presentato il match in conferenza stampa. Le sue parole:

Vicenza – “Esiste solo il Vicenza, quello che fanno gli avversari mi interessa ben poco. Non abbiamo la possibilità di influire sul futuro delle altre squadre. Pensiamo a noi stessi perché è sulle nostre partite che possiamo incidere”.

Foulon – “Sta bene, si è allenato con la squadra dopo l’infortunio e potrebbe giocare. Il resto è dettato da scelte tecniche”

Barba – La diffida di Barba non mi influenzerà nelle scelte perché la partita più importante è la prossima, poi verranno le altre.

Farias – “Sta meglio rispetto a prima, da diversi giorni ha alzato i ritmi degli allenamenti e ho preferito altri giocatori nelle partite precedenti ma sta bene”

Viviani – “E’ subentrato a Reggio, non ha ancora il ritmo partita ma un po’ di minutaggio durante le partite co permetterà di utilizzarlo dall’inizio tra qualche partita”

Petriccione – “Non bisogna pensare solo all’undici titolare perché la squadra è composta da ottimi calciatori pronti a subentrare al massimo. Petriccione è arrivato a gennaio, e quando un giocatore arriva a metà stagione ha bisogno di tempo per integrarsi nei meccanismi di squadra”

Obiettivi – “Domani non sarà una partita facile, l’obiettivo e la classifica ci dicono di arrivare il più in alto possibile. Avremo di fronte una squadra che farà di tutto per portare a casa punti e dunque salvarsi. Dobbiamo essere molto bravi, soprattutto in queste partite che ci vedranno contrapposti a squadre che hanno voglia di soffrire. Bisognerà sfruttare le occasioni che riusciremo a creare”.

Calcoli – “Non faccio calcoli, la classifica forse la guarderò nelle ultime due giornate. Se la guardano i tifosi è anche giusto, ma io devo pensare solo alla prossima partita. L’ho sempre fatto e continuerò a farlo”.

Aspettative – “Mi aspetto tanto da tutti, non dal singolo giocatore ma dalla squadra. Dobbiamo cercare di colmare i nostri difetti e sfruttare i nostri pregi. Bisognerà fare una grande partita iniziando subito dal riscaldamento, perché nell’arco del campionato quando abbiamo abbassato la tensione abbiamo pagato dazio”.

Rosa – “La qualità della rosa farà la differenza sia per noi che per le altre squadre. Quando faccio delle scelte iniziali so che devo sacrificare qualcuno e mi dispiace perché la maggior parte di chi sta in panchina giocherebbe titolare ovunque. Quello che conta resta sempre il campo e questa squadra ha elementi per fare la differenza sia giocando dal primo minuto che da subentrato”

Tello – “Non deve innanzitutto perdere la testa, perché quando perde la testa fa degli errori di cui subito si pente. Sa che ha tanti pregi e deve sfruttare i pregi che ha, mi aspetto questo da lui. Quest’anno sta facendo un campionato eccezionale, non aveva mai fatto così tanti gol, ma sono convinto che può fare ancora molto di più”.