Il Questore di Benevento ha disposto, ai sensi dell’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, la sospensione, per la durata di 10 giorni, della S.C.I.A. relativa alla somministrazione di alimenti e bevande, per un altro locale del centro storico cittadino, “La Strega Ubriaca” di via Port’Aurea.

Presso tale esercizio, la notte tra il 5 e il 6 marzo u.s., il personale del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, impegnato nel servizio di ordine pubblico disposto per la “movida” del fine settimana, aveva constatato la somministrazione di superalcolici ad una giovane minore dei 16 anni che, nell’immediatezza del fatto, era stata affidata ai genitori.

Le verifiche successivamente espletate dal personale della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura, supportate da rilievi tecnici della Polizia Scientifica effettuati nell’immediatezza dei fatti, hanno fatto emergere un contesto pregiudizievole per l’ordine e la sicurezza pubblica e, pertanto, la Polizia di Stato ha adottato il provvedimento amministrativo di sospensione della S.C.I.A.

Il Questore di Benevento, nell’ambito del piano di controllo del territorio disposto dal signor Prefetto a seguito di specifici comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica, ha adottato l’ennesimo provvedimento amministrativo al fine di porre un argine ai comportamenti inurbani connessi alla “movida”.

L’efficacia del piano di controllo relativo alla “movida” ha permesso, fino ad oggi, di individuare nell’immediatezza i responsabili di azioni illegali e di emettere tutti i conseguenziali provvedimenti amministrativi previsti dall’ordinamento.