ospedale-rummoIn riferimento al grave  episodio di violenza che si è  verificato nella notte tra sabato e domenica presso il Reparto di Psichiatria dell’Asl di Benevento, ubicato presso l’Azienda Ospedaliera Rummo, e nel quale  sono rimasti coinvolti una dottoressa e quattro infermieri aggrediti e malmenati da un paziente, il Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Benevento, Dott. Giovanni Pietro Ianniello, esprime la solidarietà personale e di tutto il Consiglio nei confronti della collega, degli infermieri aggrediti e del Dr. Giuseppe De Lorenzo Responsabile della struttura.

Contestualmente, chiede alle autorità competenti di adoperarsi affinché tali episodi non abbiano più a verificarsi, confermando la propria disponibilità a collaborare con le forze dell’ordine e con i Commissari dell’Asl di Benevento  e dell’Azienda Rummo per garantire  la  sicurezza di tutti gli Operatori Sanitari impegnati nella nostra provincia nella difesa della salute dei cittadini.

Ricordiamo che l’episodio di due giorni fa ha fatto riaccendere le polemiche sulla sicurezza. Un paziente di 65 anni, infatti, da poco ricoverato in preda ad un raptus, ha aggredito con calci e pugni una psichiatra e quattro infermieri accorsi in suo soccorso. Registrati anche danni alla struttura. Sul posto sono giunti anche i Carabinieri allertati dal personale medico in servizio. “Ancora una volta una tragedia sfiorata – dice il responsabile del reparto De Lorenzo – da tempo riteniamo e chiediamo che, in base alla normativa vigente quando si determinano queste situazioni di emergenza nel reparto vi deve essere l’intervento delle forze dell’ordine”. È necessario dunque garantire maggiore sicurezza del personale ospedaliero e quella dei degenti a rischio.