“Siamo perfettamente in linea con gli obiettivi e con quanto deve fare una neopromossa”. A dirlo è Pasquale Schiattarella, anima del centrocampo del Benevento, ai microfoni di tuttomercatoweb.com: “Nelle prime giornate di campionato era necessario adattarsi alla categoria e lo abbiamo fatto bene. Oggi i fatti dicono che vinciamo di meno, ma impegno e determinazione non sono mai mancati. Speriamo di toglierci ancora tante belle soddisfazioni”. 

Il regista esclude un rilassamento: “In questo momento bastano due vittorie per ritrovarsi a metà classifica e due sconfitte per sprofondare e compromettere quanto fatto in precedenza. In pochi sottolineano il fatto che Parma, Torino, Cagliari e altre squadre giocano la A da tanti anni. Non possiamo permetterci di abbassare la guardia”. 

Il pari del Dall’Ara è accolto con ottimismo: “Andare sotto nel punteggio dopo un minuto poteva rappresentare una mazzata sul piano psicologico, invece questo Benevento ha dimostrato di avere carattere. La scelta di Benevento per me si è rivelata giusta, non ci sono segreti particolari nel mio rendimento. L’importante è stato farsi trovare pronto”. 

All’orizzonte ci sono due sfide importanti con Roma e Napoli: “Non possiamo avere paura, guardare gli altri sarebbe un errore e l’unico nostro pensiero deve essere quello di raggiungere quota 40 punti. In questo campionato anche le neopromosse hanno creato problemi alle grandi, basta vedere lo Spezia. Anche il Crotone non è affatto già retrocesso. Tre dovranno necessariamente scendere, a me basta che si salvi il Benevento”.