Pedicini_MarioApertura frizzante quella del Sannio Fest di ieri sera. Numeroso, infatti, il pubblico presente in piazza Roma che, nonostante le temperature non proprio estive, si è piacevolmente intrattenuto ad ascoltare la raffinata musica proposta dai ‘Grimoire’, che si sono esibiti per l’occasione accompagnati dalle suggestive note del violinista Giuseppe Telaro, e dai bravissimi ragazzi della band ‘Tutta ‘nata storia’.

Interessante l’intervento condotto da Billy Nuzzolillo il quale, nell’ambito del ‘Salotto del Sannio Fest’, ha intervistato l’ex Provveditore agli Studi Mario Pedicini. Molti i temi affrontati, dal giornalismo alle Istituzioni, alla Scuola. Proprio a proposito della Scuola e della riforma che il Governo intende apportare ad essa, Pedicini ha affermato: “Si parla tanto della necessità di assumere i precari, ma purtroppo ci si è completamente dimenticati dei giovani, di quelli che si sono laureati dal 2000 in poi cui non è stata offerta la possibilità di fare un concorso. Se sistemiamo gli anziani, ma ai giovani neghiamo il futuro, la conseguenza è che essi si trovano a vivere una situazione drammatica.” L’intervista si è conclusa con alcune riflessioni sulla città di Benevento che, stando a quanto dichiarato da Mario Pedicini, vive una situazione non proprio piacevole. “Tutto appare fermo” e sia le Istituzioni  che i cittadini sembrano come “addormentati”.

La stessa sensazione di stasi è stata sottolineata da Giorgio Carlo Nista il quale, durante la premiazione, in una parentesi amarcord in cui si sono festeggiati i dieci anni della kermesse, ha espresso il suo rammarico per quanto ancora la nostra bella città potrebbe e dovrebbe fare.

Ma veniamo a questa sera: dopo l’intervista alla giornalista Danila De Lucia, lo spumeggiante presentatore Cosimo Calicchio, s’intratterrà sul palco, in una parentesi giocosa e musicale,  con i giovanissimi componenti del gruppo rap ‘3Dta’. In questo secondo appuntamento, infatti, verranno premiati Fabrizio Martini (in arte Wario), Tony Fusco (in arte Chef) e Alessio Luongo (in arte Tamburo), proprio per rimarcare, ancora una volta, il grande sostegno che il festival da soprattutto ai giovani. Con grinta e convinzione questi tre ragazzi hanno messo su una formazione che in pochissimo tempo ha conquistato fan di tutte le età attraverso canzoni semplici, ma intense e basate su temi sociali e sulla realtà della loro città.

A seguire le esibizioni dei cantanti della ‘Sannio Music Academy’ e del coinvolgente duo musicale dei ‘Noi Noti’

Ricordiamo, inoltre, che tutte le fotografie ufficiali del festival possono essere viste sul sito www.raffaella dauria.it

 

Fotogallery:

OK_18 OK_18 (1) OK_18 (2) OK_18 (3)