locandina concerto 23 aprile 2015La vellutata e brillante voce di Teresa Iervolino sarà la protagonista del secondo appuntamento della stagione concertistica 2015 dell’Orchestra Filarmonica di Benevento. Accompagnata dal pianista Gianni Gambardella, la mezzosoprano eseguirà, giovedì 23 aprile, alle ore 19.00, presso l’Auditorium ‘G. Vergineo’ del Museo del Sannio, Lieder ed arie tratte dal più importante repertorio operistico italiano e non, spaziando da Rossini a Wagner.

Filo conduttore del concerto quello dell’amore, tema che la musica, con la sua cangiante dinamicità affronta sempre con poetico realismo.

Il concerto è ad ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti.

 Gli interpreti:

 Teresa Iervolino nasce a Bracciano il 14 maggio 1989 e già da bambina dimostra interesse per la musica e all’età di 8 anni inizia a studiare pianoforte, conseguendone il compimento inferiore. Successivamente attratta dall’opera decide di dedicarsi al canto lirico, continuando parallelamente lo studio del pianoforte e affiancando quello di composizione. Nel 2007 viene ammessa al Conservatorio ‘D. Cimarosa’ di Avellino dove consegue nel 2011 il diploma di canto con il massimo dei voti e lode, e successivamente si perfeziona con una serie di masterclasses sotto la guida di Marco Berti, Domenico Colajanni, Alfonso Antoniozzi, Daniela Barcellona, Bernadette Manca Di Nissa, Bruno Nicoli e Stefano Giannini. Inizia già nel 2008 ad esibirsi in una serie di concerti lirico-sinfonici nel territorio campano e nel 2010 è vincitrice del terzo premio al concorso lirico internazionale ‘Città di Ravello’.

Nel 2012 si qualifica al 63° concorso per giovani cantanti lirici d’Europa 2012 Aslico come vincitrice esordiente e con quella Istituzione si esibisce in vari spettacoli del Circuito Lombardo. Nel 2012 è vincitrice del Primo Premio al Concorso lirico Internazionale ‘Città di Bologna’ e dei Premi speciali ‘Gigliola Frazzoni’ e ‘Anselmo Colzani’. In occasione del Concorso ‘Città di Bologna’ segue, inoltre, un corso tenuto dal soprano Cinzia Forte e dal regista Francesco Micheli. Successivamente è vincitrice del Primo Premio al Concorso lirico Internazionale Salicedoro 2012, e al Concorso lirico Internazionale ‘Maria Caniglia’ 2012, e vince l’As.Li.Co. 2013 per il ruolo di Tancredi e il Primo Premio al Concorso Internazionale Etta Limiti. Fa il suo debutto al Teatro Filarmonico di Verona a Maggio 2012 con Pulcinella di Stravinskj al quale seguono quelli di Maddalena nel Rigoletto a Chieti, di Isabella ne ‘l’Italiana in Algeri’ a Como e Ravenna, di Miss Bagott ne ‘Il piccolo spazzacamino’ al Regio di Torino, di Fidalma ne ‘Il matrimonio segreto’ al Festival di Spoleto, di Maffio Orsini in ‘Lucrezia Borgia’ a Padova, il ruolo protagonista in Tancredi nei Teatri del Circuito Lombardo, Clarice ne ‘La pietra del paragone’ al Théâtre du Châtelet a Parigi, Calbo in ‘Maometto II’ e Rosina ne ‘Il Barbiere di Siviglia’ al Teatro dell’Opera di Roma, la Cantata Giovanna d’Arco di Rossini con la Tokio Philarmonic Orchestra, Pulcinella di Stravinskij per l’inaugurazione della Stagione Sinfonica del Teatro San Carlo; diretta da grandi direttori come Roberto Abbado, Alberto Zedda, Jean-Christophe Spinosi, Stefano Montanari, Ivor Bolton. Tra i suoi impegni recenti e futuri ci sono una registrazione della Partenope di Haendel con la Warner Classics/Erato diretta da Riccardo Minasi nel ruolo di Rosmira, Cornelia in Giulio Cesare a Toulon diretta da Rinaldo Alessandrini, Holofernes in Juditha Triumphans a Venezia diretta da Alessandro De Marchi e Lucia nella Gazza ladra al Rossini Opera Festival diretta da Renzetti.

 Gianni Gambardella, napoletano, ha studiato direzione d’orchestra, composizione e pianoforte, diplomandosi con il massimo dei voti presso il Conservatorio S. Pietro a Majella della sua città. Musicista poliedrico, alla sua formazione hanno contribuito in special modo Bruno Mezzena per il pianoforte e Piero Bellugi per la direzione d’orchestra.

Ha tenuto concerti per diversi enti musicali nazionali tra cui il Teatro S. Carlo di Napoli, il Teatro Lirico di Cagliari, l’Emilia Romagna Festival, la RAI, il Ravello Festival, l’Accademia Montis Regalis ed altri; si è esibito anche all’estero in Francia (Citè de la musique di Parigi, Theatre Montansier de Versailles, Abbaye de la Prée, Chateau de la Verrerie), Spagna (Palau de la Musica di Valencia), Repubblica Ceca (Liberec Statni Divadlo), Canada (Quebec University Hall), Germania e in Inghilterra, a Londra, dove ha recentemente suonato la Rapsodia in blu di Gershwin accompagnato dalla London Euphonia Orchestra a St Andrew Holborn. Ha guidato numerose formazioni orchestrali nazionali ed estere come la “Dinu Lipatti” di Satu-Mare e la Filarmonica di Oradea (Romania), la North Hungarian Symphony (Ungheria) e la Liberec Statni Divadlo Orchester (Rep. Ceca). E’ stato direttore del gruppo ‘Jazz at the Philarmonic’ dei Cameristi del Teatro San Carlo di Napoli con il quale ha affrontato un repertorio di contaminazione di songs del repertorio americano rivisitate nel linguaggio classico e per cui ha scritto anche numerosi arrangiamenti. Ha collaborato come pianista lirico nell’ambito del progetto ‘Musica del Risorgimento’ dei Cameristi della Scala di Milano per le celebrazioni dei 150 anni della Repubblica Italiana nel 2011 con cui ha inciso un CD distribuito nel marzo 2011 dalla rivista musicale Amadeus. Attivo anche come compositore, ha scritto tre quadri lirici; l’ultimo lavoro, Casa Galbiati, rappresentato in prima assoluta al Teatro Galleria Toledo di Napoli, è stato accolto con grande successo di pubblico e di critica.