L’umore della truppa biancorossa è buono e questo è sicuramente un segno importante nella marcia di avvicinamento all’importantissima sfida di domani contro la capolista Benevento. In più Massimo Oddo, ad eccezione di Angella, che sta proseguendo la riatletizzazione con buoni risultati anche se i tempi per un suo rientro sembrerebbero allungarsi (si parla del post sosta di novembre ma servono conferme), ha ritrovato tutti i suoi effettivi, ultimo in ordine di tempo Nicolussi Caviglia, che ha esaurito gli impegni della nazionale under 20 azzurra (per lui 90′ in panca contro il Portogallo). Il centrocampista valdostano, in occasione della seduta di ieri sul sintetico a porte chiuse, ha lavorato a pieno regime con i compagni.
Prove tattiche ancora nascoste dunque, ma le decisioni circa l’undici che scenderà in campo al Vigorito sembrano essere state prese. Vicario sarà il portiere mentre il quartetto difensivo sarà composto, da destra a sinistra, da Rosi, Gyomber, Falasco e Di Chiara, anche se c’è da considerare il recupero di Sgarbi. A centrocampo spazio a Falzerano, Carraro e Kouan (molto difficile rinunciare alla sua esplosivitá e al suo dinamismo essendo senza dubbio l’uomo più in forma del reparto mezze ali). Davanti Buonaiuto, uno dei tanti ex, è in pole per giocare alle spalle delle punte Falcinelli e Iemmello, ma c’è anche Melchiorri che scalpita per una maglia.
Il Perugia tornerà in campo stamani per l’allenamento di rifinitura e a seguire dopo la diramazione della lista dei convocati partirà per la città campana.