Il Benevento ottiene il quarto risultato utile consecutivo imponendo il pareggio alla Reggina seconda in classifica. Gara ricca di gol e polemiche quella andata in scena al Granillo, con i padroni di casa bravi a chiudere il primo tempo sul doppio vantaggio grazie al rigore di Hernani e al colpo di tacco sotto misura di Canotto. Nella ripresa il Benevento è riuscito a reagire con decisione grazie al passaggio al 4-4-2 dall’iniziale 3-5-2. Fuori Pastina, Foulon e Schiattarella, dentro El Kaouakibi, Viviani e Forte, una girandola che ha prodotto effetti immediati sul ritmo e sulla fluidità di gioco, complice un vistoso calo dei padroni di casa. Al 14′ della seconda frazione è Improta a siglare il 2-1 risolvendo una mischia in area di rigore, poi diverse azioni pericolose per la Strega che consolida un buon momento prima di arrivare al 2-2 con Acampora, nel frattempo entrato al posto di Karic. Il suo sinistro lasca di sasso il portiere amaranto Ravaglia che recrimina per la posizione irregolare di Capellini, disteso a terra davanti a lui. L’arbitro giudica passivo il fuorigioco e il gol viene convalidato. Nel finale è provvidenziale Paleari che salva il risultato. La Strega si porta dunque a 15 punti, poco al di fuori della zona play out.

Marcatori: 31′ su rig. Hernani (R), 36′ Canotto (R), 59′ Improta (B), 82′ Acampora (B)

REGGINA
Ravaglia; Menez (72′ Gori), Cicerelli (61′ Rivas), Fabbian (85′ Liotti), Di Chiara (72′ Cionek), Hernani, Camporese, Pierozzi, Gagliolo, Canotto (72′ Giraudo), Majer.
A disp.: Aglietti, Colombi, Loiacono, Crisetig, Bouah, Santader, Ricci.
All. Filippo Inzaghi

BENEVENTO
Paleari; Letizia, Karic (75′ Acampora), Farias (89′ Kubica), Improta, Foulon (46′ Forte), La Gumina, Schiattarella (46′ Viviani), Leverbe, Pastina (46′ El Kaouakibi), Capellini.
A disp.: Manfredini, Lucatelli, Masciangelo, Thiam Pape, Nwankwo, Basit, Koutsoupias.
All. Fabio Cannavaro

Ammoniti: Leverbe (B), Karic (B), Fabbian (R), Ravaglia (R), Majer (R), Cionek (R), Acampora (B), Camporese (R).

Arbitro: Luca Zufferli di Udine.
Assistenti: Domenico Palermo di Bari e Andrea Niedda di Ozieri.
Quarto Ufficiale: Daniele Rutella di Enna.
Var e Avar: Valerio Marini di Roma 1 e Livio Marinelli di Tivoli.