'tegole[1]Nell’ambito dell’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, finalizzati anche a limitare il consumo di droga, predisposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Benevento e svolti quotidianamente dai reparti dipendenti, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montesarchio, in collaborazione con alcune unità cinofile dei Carabinieri del Nucleo di Napoli e Pontecagnano (Sa), hanno effettuato alcune perquisizioni domiciliari nella valle Caudina. Nel corso delle operazioni, grazie anche al fiuto dei cani antidroga Pirat e Baent, i militari hanno trovato nell’abitazione di Alfredo Zaccaria, 59enne, già noto ai Carabinieri e sottoposto all’obbligo di dimora in quel centro proprio per reati in materia di droga, abilmente nascosta sotto alcune tegole, depositate nel vano scala, due buste di plastica con circa 40 grammi di marijuana e un barattolo in vetro contenente 5 bustine di hashish, del peso complessivo di circa 40 grammi. Nello stesso contesto è stato rinvenuto anche materiale che serviva al confezionamento e alla preparazione delle dosi. Il tutto è stato posto sotto sequestro. L’uomo, quindi è stato arrestato dagli stessi Carabinieri con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, dopo le formalità di rito, veniva associato alla casa circondariale di Benevento a disposizione del Sostituto Procuratore di turno, dott. Giovanni Tartaglia Polcini informato sui fatti.