Moena (TN), Italy – Jul 26: Filippo Inzaghi and Benevento players during the Benevento Calcio pre-season preparation at Cesare Benatti sport field on July 26, 2019 in Moena (TN), Italy. (Photo by Mario Taddeo / mario taddeo | sports photo agency)
For editorial only – Photographer’s credit mandatory.

Si conclude oggi il ritiro nel Trentino, durato quasi venticinque giorni e sicuramente il più lungo del Benevento Calcio. Il saluto sarà con un’amichevole di lusso e sicuramente maggiormente indicativa rispetto alle precedenti contro il Cittadella, I veneti sono prossimi avversari in B, hanno rinnovato parzialmente l’intelaiatura e rappresentano dunque un banco di prova di tutto rispetto, tanto è vero che nell’ultimo allenamento svolto ieri a Moena mister Inzaghi ha preparato il match disponendo i suoi a contrastare il modulo 4-3-1-2 che adotta la formazione allenata dal bravo Venturato. Come noto si giocherà alle 17 allo stadio comunale di Trento. Almeno inizialmente l’undici giallorosso dovrebbe vedere Montipò tra i pali, linea difensiva a quattro con Gyamfi al posto di Maggio che non è al meglio, Antei, Caldirola come centrali e dovrebbe essere questa la coppia titolare prescelta anche in futuro e Letizia a sinistra. Centrocampo con Tello che durante il ritiro ha positivamente impressionato Inzaghi e Viola a dirigere il gioco da par suo. Sulle corsie esterne Roberto Insigne a destra e Riccardo Improta a sinistra, mentre in avanti la coppia collaudata formata da Armenteros e Coda, considerato che l’attaccante sardo Sau è acciaccato. Nel corso della ripresa entreranno certamente il portiere Manfredini che farà il suo esordio ufficiale in giallorosso, i due centrali di difesa Tuia e Volta, a centrocampo ci saranno Del Pinto e Schiattarella, che dunque farà subito il suo debutto bis con la maglia del Benevento visto che in passato ha indossato quella della primavera, con Vokic e Kragl che sembra essersi ripreso dal problema alla caviglia. Spazio poi anche agli altri componenti della rosa.

Il Cittadella rispetto all’anno scorso ha perso giocatori importanti come Moncini, Settembrini e Finotto e forse nei prossimi giorni il portiere Paleari promesso al Torino. Tra le facce nuove Rosafio, Gargiulo e il romanista Celar, le consuete scommesse annuali del bravo dg Stefano Marchetti.