Quest’oggi a Montesarchio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di quel centro, hanno tratto in arresto C. V. 57enne di Airola, ma domiciliato a Montesarchio, già noto ai militari per i suoi trascorsi penali.

Intorno a mezzogiorno nel corso di un posto di controllo i Carabinieri, insospettiti dall’atteggiamento del 57enne, hanno proceduto alla perquisizione personale e veicolare tanto che nel cassetto portaoggetti rinvenivano un piccolo recipiente di plastica che conteneva 13 dosi di stupefacente, già confezionate e predisposte per essere cedute, per un peso complessivo di 9 grammi di sostanza, verosimilmente cocaina. Nel corso della stessa attività, nella successiva perquisizione all’interno dell’abitazione del 57enne, i militari hanno rinvenuto, nascosti in un armadio:

  • due involucri termo-sigillati per un peso complessivo di 175,00 grammi;
  • n.4 bilancini elettronici di precisione;
  • n.1 apparecchio elettronico per il confezionamento e sigillare termicamente le dosi;
  • buste e rotoli di cellophane destinate al confezionamento dello stupefacente;
  • la somma di euro 1.400,00 in banconote di vario taglio, ritenuto provento dell’attività di spaccio 
  • Tutta la droga che, presumibilmente sarebbe stata spacciata in questo fine settimana ed il suddetto materiale sono stati sequestrati, mentre il 57enne, è stato dichiarato in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, pertanto, dopo le consuete formalità, è stato associato alla Casa Circondariale di Benevento.