Una vita per il Benevento. Un legame indissolubile quello di Stefano Mastroianni con la maglia giallorossa, quella che ha preso nel cassetto del suo armadio e ha reindossato con orgoglio sabato pomeriggio per assistere dal settore ospiti del Comunale di Chiavari alla trionfale prestazione dei giallorossi insieme ai suoi vecchi tifosi. L’ex jolly degli stregoni attualmente vigile urbano a Camogli, ha raccontato l’altra sera le sue emozioni e le sue sensazioni nella trasmissione Freesport in onda su LabTv tutti i lunedì sera alle 21.

“E’stato bello ed emozionante assistere al trionfo del Benevento che ha dato una vera lezione di calcio ad una squadra che sul proprio campo ha sempre dato filo da torcere a tutti e che ha discrete individualità come dimostra anche la classifica. Meraviglioso è stato anche ritrovare vecchi tifosi. Inizialmente mi guardavano tutti straniti, poi mi hanno riconosciuto e ci sono stati momenti di amicizia con abbracci e ricordi suggestivi. Verrò giù sicuramente per la festa promozione, non voglio e non posso mancare. Il Benevento è parte integrante della mia vita. La squadra mi ha impressionato è veramente forte e solida in tutti i reparti. Ci sono dei singoli che sono da sewrie superiore e di certo non lo scopro io. Il calciatore che mi ha colpito maggiormente e che per me è l’icona di questo Benevento vincente è sicuramente Nicolas Viola. E’davvero forte, fa la differenza a tutti i livelli con quel sinistro veramente magico”.