Una miriade di messaggi di ex calciatori ed allenatori, manifestazioni d’affetto incredibili, spontanee e bellissime ci sono state da parte di tutti in questi giorni per ricordare Gaetano Allegretti, autentico personaggio che era la storia vivente del Benevento amato da tutti. I vari Franco Liguori, Franco Dellisanti, Gianni Simonelli, Beniamino Abate, Marcello Grandi, Alessandro Battisti, Claudio Zitta, Sandro Cagnale, Franco Bottalico, Pino Spatola, Leo Borghese, Pedro Mariani, Armando Fucci e tantissimi altri hanno lasciato messaggi stupendi. Ma ha colpito soprattutto la vicinanza della gente, anziani e giovani indistintamente a conferma del fatto che zio Gaetano era benvoluto ed amato da tutti. Un grande in tutti i sensi. Al di là di qualche polemica per la mancata presenza di una rappresentanza ufficiale della società, quanto meno atleti del settore giovanile in tuta o altro, c’è ora sui social e non solo la richiesta di giocare sabato pomeriggio a Cittadella con la fascia di lutto al braccio per ricordare Gaetano Allegretti. Da operatori dell’informazione liberi ci associamo e lanciamo anche noi questa idea che sarebbe un bel segnale di vicinanza del Benevento attuale con quello del passato del quale si avverte tanto bisogno per un discorso di continuità e di appartenenza.