Derbissimo appassionante al Vigorito in una bella ed appassionante cornice di pubblico. Pareggia il Benevento che in questo 2020 ancora non riesce a vincere tra le mura amiche, considerato che nella precedente sfida col Pisa era finita sempre 1-1. La partita è stata intensa, tattica ed anche dura. Basta pensare che nel primo tempo l’arbitro Illuzzi ha dovuto tirare fuori ben sei cartellini gialli. Appassionanti come era nelle previsioni i duelli sulle corsie tra l’ex Lombardi e Letizia da una parte, Maggio e Kiyine dall’altra. Bisogna dire che il punto a testa è probabilmente il risultato più giusto considerato che il Benevento a parte una reazione emotiva e d’orgoglio nella ripresa dopo essere passato in svantaggio, non è stato particolarmente brillante in diversi suoi interpreti irretito anche dal sotto-ritmo imposto dai granata. Visto che era un derby è ovvio che tutti ci tenevano a vincere, con la Salernitana che dopo tre sconfitte consecutive si gode il pareggio, ma va detto che i giallorossi vedono avvicinarsi ancora di più la seie A considerato che si sono portati a + 16 sulla seconda Pordenone e addirittura a + 17 sulle terze Crotone e Frosinone a sedici giornate dalla fine. I gol. Al 54′ Djuric di testa insacca su cross dalla destra sul secondo palo dell’ex Lombardi, uno dei migliori in campo insieme ad Akpa Akpro e Aya. Il pareggio al 70′ dopo una azione insistita con pallone recuperato sulla trequarti con Sau che di precisione in area fa secco l’incolpevole Micai.

Stupenda, come detto la cornice di pubblico da entrambe le parti. Suggestiva la coreografia con fuochi pirotecnici addirittura che sono stati proposti verso il finale del match della curva sud. E’il caso di dire che è stato un derby da serie superiore…

Tra i giallorossi assenti Antei, Tello, l’ex Tuia e Vokic. Poi al 19′ è uscito per problemi muscolari il tedesco Kragl. Da valutare invece le condizioni di Sau che ha lasciato il campo per problemi al polpaccio.

Benevento-Salernitana 1-1

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Volta, Caldirola, Letizia; Hetemaj, Schiattarella, Viola, (64′ Improta); Kragl, (19′ Insigne), Sau, (79′ Moncini); Coda. A disp. Gori, Manfredini, Barba, Gyamfi, Del Pinto, Basit, Di Serio, Rillo, Pastina. All. Inzaghi

Salernitana (3-5-2): Micai; Aya, Migliorini, Jaroszynski; Lombardi, (85′ Lopez), Akpa Akpro, Dziczek, Maistro, Kiyine, (76′ Cicerelli); Gondo, (73′ Giannetti), Djuric. A disp. Billong, Capezzi, Cerci, Curcio, Di Tacchio, Heurtaux, Jallow, Karo, Vannucchi. All. Ventura 

Arbitro: Illuzzi di Molfetta (Grossi di Frosinone e Maccaddino di Pesaro). Quarto uomo Ayroldi di Molfetta

Reti: 54′ Djuric, 70′ Sau

Note: Spettatori paganti 11.261 di cui 1.663 da Salerno (sold out nel settore ospiti), con numerosi tifosi granata che hanno avuto accesso nei distinti e in tribuna. Indetta la giornata giallorossa dal Benevento. Ammoniti: Jaroszynski, Maistro, Maggio, Kiyine, Caldirola, Viola, Gondo. Espulso al 95′ Improta