droga2La consolidata attività posta in essere a contrasto dei traffici illeciti e della detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, che il Comando provinciale di Avellino ha esteso su tutto il territorio della Provincia ed in particolare nei punti nevralgici delle arterie stradali, si è concretizzata  nella tarda serata di lunedi 28 luglio, nel sequestro di un notevole quantitativo di droghe.

Nell’ambito dell’articolato piano, che ha previsto la dislocazione di posti di blocco in corrispondenza dei diversi varchi d’accesso alla città, una pattuglia della compagnia di Avellino ha dato corso ad una serie di controlli all’uscita dei caselli di servizio dislocati lungo la A16 (Napoli-Bari), ponendo in essere accurate verifiche alle decine di automobilisti in transito.

All’incirca verso le ore 20:00, l’attenzione delle Fiamme Gialle è stata attirata da una Fiat Panda con a bordo una donna, nel momento in cui stava uscendo dal casello di ‘Benevento-Castel del Lago’. All’atto del controllo, l’autovettura è risultata priva della prevista copertura assicurativa. Visto lo stato di palese agitazione della donna, una cinquantenne residente a Napoli, i militari hanno deciso di procedere ad un’attenta ispezione dell’autoveicolo, avendo fondato motivo di ritenere che all’interno dello stesso fossero occultate sostanze stupefacenti.

I controlli hanno permesso di rinvenire, abilmente nascosto in una borsa, un involucro ricoperto con nastro marrone, dove vi era celato un notevole quantitativo di sostanza stupefacente, tipo cocaina o hashish.

Nello specifico l’attività ha consentito di rinvenire e sottoporre a sequestro: 1,5 kg di hashish; 160 gr. di cocaina purissima, suddivisa in due involucri di cellophane bianco-trasparente e sottovuoto, occultata in tal modo anche al fine di eludere eventuali controlli con cani antidroga; 400,00euro in contanti, provenienti dall’attività illecita.

La donna è stata arrestata, per il reato di detenzione ai fini dello spaccio di sostanza stupefacente e portata presso il carcere di Avellino-Bellizzi Irpino a disposizione della Procura della Repubblica di Benevento.