Si è tenuta il 27 agosto a Venafro (Is), nella cornice della Palazzina Liberty, la cerimonia di premiazione di personaggi che, in vari ambiti, rappresentano l’Italia all’estero.
L’evento, promosso dall’associazione Italians in the World, che ha sede a Benevento, è stato fortemente voluto dal Presidente dell’omonima associazione ed è giunto quest’anno alla terza edizione ed ha visto il felice connubio del Sannio beneventano, con quello molisano.
La manifestazione, quest’anno, si è tenuta nell’ambito del Festival internazionale ‘Opera al Laghetto’, che ha previsto, oltre al Premio, la rappresentazione dell’opera ‘Tosca’, diretta dal Maestro Claudio Luongo, Direttore Artistico di ‘Italians in the World’, e la mostra d’arte avente la Tosca come musa ispiratrice, curata da Antonio Picariello.
Sono stati premiati l’On. Angelo Sollazzo, Presidente della Confederazione Italiani nel Mondo (CIM), che coordina oltre 2000 associazioni di italiani in 24 Paesi, il Comm. Armando Marinelli, della Pontificia Fonderia Marinelli, che dall’anno 1000 realizza le campane più pregiate al mondo e Franco Cappellari, fotografo di fama internazionale che collabora con riviste ed enti prestigiosi a livello internazionale. Un premio è stato conferito anche ad Andrew Wenner, baritono inglese, di Manchester, venuto in Italia appositamente per studiare il ruolo di Scarpia nella edizione del maestro Luongo della Tosca, così da poter diffondere la lirica italiana all’estero.
I riconoscimenti sono stati consegnati dal Presidente dell’associazione, Ing. Giovanni Campagnuolo, dall’assessore regionale, dott. Vincenzo Cotugno, dal Maestro Claudio Luongo e dall’assessore alla cultura del Comune di Venafro, dott. Dario Ottaviano.
La serata ha visto la presenza anche dell’Ingegner Antonio Buono fautore, con la sua ditta, del restauro della Palazzina Liberty, che con immagini inedite ha illustrato il lavoro svolto per riportare l’edificio allo splendore che oggi si può ammirare.