Vasta e diversificata l’operazione di perlustrazione e controllo del territorio condotta dai Carabinieri della Compagnia di Montesarchio, su disposizione del Comando Provinciale di Benevento, finalizzata al contrasto dei reati di tipo predatorio e di detenzione per spaccio di sostanza stupefacente.

I Carabinieri della Stazione di Ceppaloni, a tal proposito, hanno deferito in stato di arresto alla Procura della Repubblica di Benevento, una donna di 31 anni trovata in possesso di 40 grammi di cocaina. Il dispositivo dei militari veniva integrato con unità cinofile di Sarno, per la sempre attenta attività di vigilanza e repressione di reati in materia di sostanza stupefacente. Intervenuti con il pastore tedesco Neo, dopo una meticolosa ricerca, rintracciavano la sostanza stupefacente occultata tra le tegole ammassate in giardino e per eludere i controlli, ermeticamente sigillata in un barattolo di latta.

Oltre allo stupefacente sono stati individuati e sottoposti a sequestro vari strumenti per la pesatura ed il confezionamento della sostanza ed una somma di denaro in contanti superiore ai duemila euro, ritenuta riconducibile all’illecita attività in materia di sostanze stupefacenti. 

La donna, dopo le formalità di rito, su disposizione del Magistrato di turno veniva associata agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, mentre nella mattinata odierna, in sede di udienza l’Autorità Giudiziaria convalidava l’arresto e disponeva l’obbligo di presentazione alla p.g. a giorni alterni.

Le misure precautelari disposte dalla polizia giudiziaria in sede di indagini preliminari, sono state sottoposte alla convalida dell’AA.GG. avverso cui sono ammessi mezzi d’impugnazione. Le persone coinvolte sono da ritenersi sottoposte alle indagini e pertanto presunte innocenti fino a sentenza definitiva.