Domani pomeriggio al Ciro Vigorito il Benevento affronterà il Cosenza nel nono turno di campionato. Fabio Caserta ha presentato il match in conferenza. Le dichiarazioni del tecnico giallorosso:

Forma – “La condizione di Brignola e Tello è migliorata, non so se saranno riconfermati, questo lo valuterò domani. A Cremona hanno fatto bene come hanno fatto bene i loro compagni”.

Ionita – “Può giocare in più posizioni, come dimostra la sua carriera. Ha qualità molto offensive e io cercherò di metterlo nelle condizioni migliori per essere utile alla squadra. Non ho ancora deciso dove farlo giocare”.

Viviani – “Può fare sia il play che a mezzala, oltre a poter giocare anche a due in quanto è molto bravo tatticamente. Non ha ancora i 90 minuti nelle gambe, è rimasto fermo per molto tempo. La sua duttilità ci tornerà utile”.

Tour de force – “Penso solo alla partita di domani, dobbiamo fare una grande gara. Sarà importante essere bravi a sfruttare le occasioni che riusciremo a creare. Abbiamo costruito tanto anche a Cremona, ma abbiamo sfruttato poco le chance. Non possiamo pensare alle quattro partite ma ragionare gara per gara”.

Qualità – “Coraggio e voglia di osare non ci mancano, a volte proviamo troppo la giocata. Tolta la gara col Perugia credo che nelle altre abbiamo fatto molto bene. Il Lecce ci ha messi in difficoltà per meriti suoi, ai ragazzi chiedo sempre di non forzare la giocata soprattutto in certe zone del campo. Bisogna migliorare ma nella squadra vedo la voglia di farlo”.

Cosenza – “Non conosco Zaffaroni ma i risultati si vedono sul campo e parlano. Conosco molto bene invece il direttore Goretti che è molto preparato e ha messo su una buona squadra in pochi giorni. Il Cosenza lascia pochi spazi, è bravo nelle ripartenze e per questo non dovremo essere frenetici. Non temiamo nessuno, rispettiamo tutti e il Cosenza è una squadra da rispettare. Verrà a Benevento per i tre punti, dovremo essere bravi ad affrontarlo”.

Fattore Vigorito – “Dobbiamo pensare solo alla partita di domani, non alle partite che giocheremo in casa. Quando vengono a Benevento lo fanno con un atteggiamento diverso, in casa magari le squadre giocano a viso aperto mentre qui piazzano dieci giocatori dietro la linea della palla. Dobbiamo migliorare molto perché di queste situazioni ne vedremo tante”.

Scelte in attacco – “Le valutazioni le faccio in base a quello che vedo durante la settimana, ci vuole equilibrio perché non è detto che chi mette più attaccanti vince le partite. Dobbiamo essere bravi a sfruttare le punizioni e portare più uomini alla conclusione”.

Gol – “Qualche gol ci manca da parte dei nostri attaccanti ma siamo all’ottava giornata, bisogna continuare a lavorare senza deprimersi”.