Un punto di ‘ripartenza’ per il Benevento che impatta zero a zero al Ciro Vigorito contro il Parma al termine di un match particolarmente equilibrato. I sanniti in realtà dopo meno di due minuti sarebbero già in vantaggio, ma il Var annulla un gol di Forte per una posizione irregolare di Tello a inizio azione. Una volta incassata la decisione, la Strega subisce l’iniziativa dei ducali che vanno vicini al gol con Costa, la cui conclusione è deviata in angolo da Improta con un intervento fortuito di faccia. Dall’angolo che ne scaturisce nasce un contropiede potenzialmente letale del Benevento concluso da un tiro di Letizia su cui Buffon è attento salvando in corner.

Nella ripresa è il Benevento ad avere le migliori occasioni. In avvio Ionita da posizione defilata chiama in causa Buffon che risponde di pugno. Stesso esito per una punizione di Calò che trova il portiere carrarese reattivo nella respinta. Successivamente è Improta a fallire l’appuntamento con il gol calciando di un soffio a lato. Nel finale il Parma prova ad approfittare di un’incertezza di Ionita per tentare il colpo grosso ma Barba salva tutto. Finisce zero a zero, un punto per parte il cui valore dipenderà sostanzialmente dalle prossime uscite di entrambe le squadre.

BENEVENTO
Paleari; Letizia, Acampora (79′ Moncini), Calò (79′ Petriccione), Tello (60′ Masciangelo), Glik, Improta, Insigne (73′ Farias), Ionita, Forte, Barba.
A disp.: Muraca, Manfredini, Vogliacco, Foulon, Sau, Talia, Pastina, Brignola.
All.  Fabio Caserta

PARMA
Buffon; Danilo, Vazquez, Juric (46′ Sohm), Delprato, Benedyczak (46′ Pandev), Schiattarella (Bernabè), Cobbaut, Costa (58′ Oosterwolde), Rispoli (58′ Coulibaly), Simy.
A disp.: Colombi, Balogh, Tutino, Bonny, Circati, Felix, Man.
All. Giuseppe Iachini

Ammoniti: Juric (P), Danilo (P), Coulibaly (P), Cobbaut (P).

Arbitro: Livio Marinelli di Tivoli.
Assistenti: Gamal Mokhtar di Lecco e Claudio Gualtieri di Asti.
Quarto Ufficiale Adalberto Fiero di Pistoia. Var e Avar Francesco Fourneau di Roma 1 e Damiano Margani di Latina.