Gravi disagi a Benevento circa l’approvvigionamento idrico in alcune zone della città. E’ di ieri sera, infatti, l’ordinanza firmata dal primo cittadino, e scattata a seguito di una comunicazione dell’Asl con la quale si comunicava che l’acqua distribuita dai pozzi di Pezzapiana supera i valori limite consentiti dalla legge.

Le zone interessate dalla sospensione sono le seguenti: Rione Libertà, Rione Ferrovia, Rione Triggio, Rione Santa Maria degli Angeli, Centro Storico, Corso Garibaldi e traverse fino a piazza Guerrazzi, Rione Ponticelli, Contrada San Vito, Contrada Pezzapiana, Contrada San Marco, Contrada San Chirico, Contrada Acqua fredda, Contrada Ripamorta, Contrada Ripazecca, Contrada Torre Alfieri, Epitaffio, Monte Mino, via Castelpoto, Contrada Ciancelle, Contrada Serretelle, Contrada Gran Potenza, Contrada Madonna della Salute, Contrada Montecalvo.

Gesesa comunica inoltre che la centrale di Pezzapiana è stata spenta stamattina alle 11, nell’ambito delle quotidiane manovre di routine, ed è stata riattivata alle ore 21.30. Con prontezza sono state posizionate delle autobotti di acqua ad uso potabile presso:

  • piazza San Modesto, al Rione Libertà
  • il piazzale antistante il Pala Adua al Rione Ferrovia 
  • il centro commerciale Buonvento

Alle postazioni delle autobotti sono stati aggiunti anche i fontanini dove è possibile fare rifornimento di acqua: Piazza Risorgimento, zona mercato; Villa Comunale; Viale Aldo Moro; Via Pacevecchia; Capodimonte Via Carlo Labruzzi.