Alla luce delle decisioni ufficiali adottate dalla Covisoc la nuova serie B è praticamente fatta anche se naturalmente bisognerà attendere i tempi tecnici e legali per ricorsi e contro-ricorsi. Ma rispetto all’anno scorso non ci saranno sorprese e telenovele infinite con partenza regolare e soprattutto col format a 20 squadre. Rispetto alle previsioni della vigilia ce l’ha fatta il Trapani che rappresenterà la Sicilia considerato che il Palermo è stato escluso e nella migliore delle ipotesi a dispetto di proclami ufficiali ripartirà dalla C ma solo accollandosi il pesante fardello debitorio, pertanto non è escluso il ricorso alla costituzione di una nuova società.

Questo il quadro. Le retrocesse Empoli, Chievo Verona e Frosinone. Le neopromosse Trapani, Pisa, Juve Stabia, Pordenone e Virtus Entella. Poi ci sono Ascoli, Benevento, Salernitana, Pescara, Cosenza, Crotone, Perugia, Livorno, Spezia, Cremonese, Cittadella ed appunto il Venezia in attesa del ripescaggio che sarà ufficializzato nella seconda decade di luglio. La mappa prevede tre campane, due liguri, una friulana, una siciliana, tre toscane, una laziale, una abruzzese, una umbra, una lombarda, una marchigiana, due calabresi e tre venete che avranno la leadership con Campania e Toscana.