A Venezia per quella che è una importante verifica esterna dove la squadra giallorossa non è brillantissima come nelle gare interne, ci potrebbe essere la conferma del nuovo modulo 4-3-2-1. Pippo Inzaghi che sarà uno degli ex della giornata vuole insistere con i tre centrocampisti top player, ma soprattutto consentire a Sau e Insigne di giocare con maggiori appoggi e sulla trequarti. Del resto cambiare ogni settimana potrebbe risultare anche dannoso a livello di rendimento anche se la rosa attuale ha dimostrato di sapersi adattare alle varie situazioni. La squadra ieri ha svolto doppia seduta mentre oggi effettuerà una seduta di mattina sempre all’antistadio. Alto il morale generale ma nessun calo di concentrazione perchè c’è la volontà da parte di tutti di concludere in fuga almeno il girone d’andata in attesa poi del mercato. A Venezia, intanto ci sarà il ritorno di Caldirola in difesa che ha scontato la squalifica, mentre gli altri due centrali Volta e Tuia saranno ancora assenti. Anche in questa settimana stanno svolgendo lavoro personalizzato pertanto non sono ancora in condizione di essere a disposizione dello staff tecnico. Migliora, invece, il tedesco Kragl che però non ha ancora i novanta minuti nelle gambe. E’evidente che con la conferma di Antei il ghanese Gyamfi ritornerà in panchina.

Sarà abbastanza massiccia la presenza di tifosi giallorossi in Laguna. Tanti anche quelli residenti al nord che si aggiungeranno a quelli provenienti da Benevento. Si calcola una presenza tra i 500-600 supporters della Strega.