image“Lo avevamo annunciato ed oggi è realtà”. Con questa espressione il consigliere regionale Mortaruolo annuncia la gratuità degli abbonamenti per gli studenti campani. Grazie a uno stanziamento di 15,6 milioni da parte della Regione Campania, infatti, dal 20 luglio 2016 gli studenti campani potranno richiedere gli abbonamenti gratuiti per il percorso casa/scuola.

“Ancora una volta – dichiara ancora il componente della Commissione Trasporti – manteniamo gli impegni assunti. Ad essere agevolata da questo provvedimento sarà la quasi totalità della popolazione scolastica campana. Un atto di civiltà dovuto nei confronti dei nostri ragazzi”.

Potranno presentare domanda gli studenti che siano in possesso dei seguenti requisiti: residenza in Campania, età compresa tra gli 11 e i 26 anni compiuti, iscrizione a scuola secondaria di primo e secondo grado (medie e superiori) o università;distanza casa-scuola superiore a 1,0 km, possesso della certificazione ISEE non superiore a € 35.000.

È opportuno sottolineare che si tratta della quasi totalità della popolazione scolastica, cioè circa il 95%, considerato che il reddito ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) indicato corrisponde mediamente ad un reddito lordo familiare di circa € 100.000. Per il rilascio dell’abbonamento, gli utenti dovranno registrarsi sul sito del Consorzio UnicoCampania (www.unicocampania.it) nella sezione dedicata, dove sarà possibile compilare e stampare il modulo di richiesta. Gli abbonamenti potranno essere aziendali o integrati – a seconda che lo studente utilizzi i mezzi di una sola Azienda per raggiungere l’istituto scolastico, o i mezzi di più Aziende – avranno validità solo nei giorni feriali e fino al 31/07/2017.

Per i non residenti in Campania, gli studenti di scuola primaria (elementari); gli studenti iscritti a Facoltà Universitarie Telematiche; gli studenti iscritti a corsi di formazione professionale restano in vigore le tariffe di abbonamento annuale studenti (fino a 26 anni di età) e abbonamento annuale studenti agevolato (fino a 26 anni di età con ISEE non superiore ai 12.500 euro).

L’amministrazione regionale accoglierà eventuali osservazioni e suggerimenti provenienti dagli studenti e delle Associazioni studentesche, finalizzate al miglioramento dell’iniziativa.