SONY DSCNel primo pomeriggio di giovedì i Carabinieri della Stazione di Airola hanno effettuato controlli e verifiche predisposti al preciso fine di contrastare le violazioni delle norme concernenti il rispetto sulla sicurezza dei lavoratori e la regolarità delle loro posizioni, onde prevenire le morti bianche e gli infortuni in genere.

Nel dettaglio, è stato ispezionato un cantiere, al cui interno ad una ditta del posto sono state contestate la violazione di alcune norme del codice penale e della specifica normativa: si tratta, in sostanza, degli artt. 673 e 437 che ai rispettivi comma 1 puniscono l’omessa installazione di idoneo impianto destinato a prevenire infortuni in relazione al ponteggio metallico allestito sulla pubblica via e di idoneo impianto – segnaletica sul cantiere, destinati a prevenire infortuni sul lavoro.

Per quanto attiene, infine, alla normativa di settore, sono stati violati gli artt. 71, 108, 109, 126 per aver allestito un impianto elettrico, per l’utilizzo delle attrezzature elettriche, privo di dichiarazione di conformità; per aver reso il luogo di lavoro non sicuro al movimento e al transito degli operai; per aver omesso di creare idonea recinzione all’area cantiere e per aver allestito un ponteggio metallico privo di parapetti.

Il titolare, un 49enne incensurato, è stato, perciò, deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento ed il cantiere sottoposto a sequestro.