Per la seconda gara consecutiva casalinga che per lo Spezia deve essere quella del riscatto e della ricerca della prima vittoria interna, il tecnico italo-tedesco Vincenzo Italiano secondo previsioni dovrà ancora rinunciare a Galabinov, Acampora e Barone, ma potrà contare nuovamente sul terzino Ramos, al rientro dopo il turno di squalifica rimediato ad Ascoli, e su Giuseppe Mastinu, nuovamente tra i convocati dopo il ritorno in campo avvenuto con la Primavera di mister Pierini. E per lui è la prima convocazione stagionale. Ecco la lista dei convocati aquilotti: Portieri: 1.Scuffet, 12.Krapikas, 31.Desjardins; difensori:  2.Vignali, 3.Ramos,5.Marchizza, 13.Capradossi, 19.Terzi, 20.Bastoni, 21.Ferrer,, 28.Erlic; centrocampisti: 6.Mora, 8.Ricci M., 16.Bartolomei, 25.Maggiore, 27.Benedetti, 29.Buffonge; attaccanti:  7.Burgzorg, 10.Ricci F., 11.Gyasi, 15.Mastinu, 17.Gudjohnsen, 26.Bidaoui, 32.Ragusa.

Mister Italiano ha già confermato in conferenza stampa che il modulo sarà sempre il 4-3-3 ma con uno spirito ed una mentalità diversa, evitando di scoprirsi eccessivamente e dimostrare che il record di peggiore difesa del campionato è soltanto casuale. Il probabile undici iniziale dovrebbe cedere Scuffet tornare titolare tra i pali dopo le deludenti prove di Krapikas. Linea difensiva formata da Vignali, Capradossi, Terzi che celebrerà 300 gare e il rientrante Ramos. A centrocampo il gemello Matteo Ricci giostrerà da centrale con Mora ed uno tra Bartolomei e il giovane Maggiore. In avanti la novità sarà quella legata a Federico Ricci, ex della giornata che dovrebbe giostrare con Ragusa, anche se Bidaoui ha ancxhe qualche chanches, con Gyasi centrale