Un colpo a costo zero, il primo dell’era Carli. Don Bolsius è un nuovo giocatore del Benevento. L’esterno offensivo olandese classe ’98 è reduce dalla recente retrocessione in serie D con la maglia della Fidelis Andria ma non si può certo dire che abbia sfigurato nell’ultimo campionato. Con otto reti e tre assist è infatti risultato il top scorer della squadra pugliese e il secondo assist-man. In Italia vanta esperienze alla Fermana e al Campobasso, ma lo score dell’ultimo torneo risulta essere il migliore in carriera. Esterno alto, predilige giocare a sinistra nonostante sia di piede destro. Questo gli consente di accentrarsi e calciare con una certa frequenza verso la porta. Carli è molto attento in questa fase ai cosiddetti ‘parametri zero’ in attesa di liberarsi dei contratti più pesanti. La retrocessione dell’Andria in serie D ha di fatto liberato Bolsius. La circostanza potrebbe ripetersi con Arlind Ajeti del Pordenone. Anche i ramarri, ma in questo caso per guai societari, potrebbero ripartire dai dilettanti dando modo ad Ajeti e agli altri tesserati di svincolarsi. Per il difensore albanese, tuttavia, c’è da battere la concorrenza del Padova e di possibili altre ‘big’ della C che al momento restano alla finestra. Il Benevento si è mosso con largo anticipo impostando un dialogo solido con l’agente Fabrizio Ferrari, questo potrebbe favorirlo.