Ieri la Lega di serie A ha votato il blocco delle retrocessioni in caso di stop. Capofila e promotore dell’iniziativa Urbano Cairo che col suo Torino è ” border line”, in bilico fra la permanenza in Serie A e la retrocessione in B. A ruota arriva l’appoggio di tutti quelli in zona rossa/arancione, chissa’ come mai….. Una vergogna partorita da una lobby per cui i valori di meritocrazia e risultati sono solo utopie. Per questa gentaglia l’importante non è partecipare e forse nemmeno vincere, ma …..restare a galla con ogni mezzo, anche il più subdolo. Il vero Torino, caro Cairo, era quello pieno di valori, era quello degli uomini ante Superga che tutta Italia porta nel cuore. Tu sei un affarista lucratore che non sai nemmeno cosa sia lo sport ed il merito sportivo.
Fortunatamente ci sono giornalisti come Sabatini o Sandro Piccinnini che nei loro video, post sui social stanno smascherando questo infame tentativo. E non sono due gocce nell’Oceano, ma solo gli apripista di quanti stanno vomitando dopo aver appreso di una simile proposta. Domani il Consiglio Federale voterà la risoluzione della Lega di A. Sperare che non ci siano franchi tiratori è d’obbligo,  ma è quanto meno ridicolo che lo sport debba affidarsi a delle votazioni infuocate per far valere la sua naturale vocazione, ovvero preservare il merito sportivo.
A Benevento la tifoseria organizzata  ha chiesto di imbandierare la citta’ ma di non fare sfilate e caroselli, ma caro Cairo, se tu dovessi retrocedere in B giuro che faccio una sfilata da Legnano a Benevento urlandoti contro tutto quello che purtroppo non si può scrivere sulla carta stampata!!! Carta stampata di cui tu gestisci una quota notevole e tenti di pilotare a tuo uso e consumo. Ma stavolta stai per fare un clamoroso autogol.
” Il momento in cui ti arrendi è il momento in cui lasci vincere qualcun altro”. La citazione è  del compianto ed amatissimo  Kobe Bryant, uno che amava ed incarnava nel DNA lo sport e che per questo è stato pianto dal mondo intero, ma in questo momento è una citazione che  si addice al nostro grande immenso Presidente che ha dichiarato guerra al sistema, smascherando prestigiatori nemmeno troppo qualificati.
Uniti si vince mentre tu, caro Cairo, hai perso in partenza.
💛❤⚽️
 
Daniele Piro/Scugnizzo69