COIM.2015.03.08Torna al successo la Coim Accademia che, nella diciottesima giornata del campionato nazionale di serie B2 femminile, fa il suo il derby campano contro il Centro Ester vincendo al tie break 3-2.
Dopo due sconfitte consecutive, le giallorosse riconquistano la vittoria e riscattano la sconfitta dell’andata al termine di una partita bella, intensa ed incerta fino alla fine. Le giallorosse pagano una partenza col freno a mano, dominano nel secondo e terzo set ma non riescono a piazzare la zampata decisiva nel finale rocambolesco di quarto set, spuntandola poi al quinto grazie ad una maggiore freddezza rispetto alle avversarie (19-25, 25-13, 25-17, 26-28, 15-12).
Una vittoria che avvicina ulteriormente le beneventane alla salvezza e, così, sono undici i punti di vantaggio sulla quartultima. Il match di domenica prossima a Turi risulta ora decisivo per il raggiungimento anticipato dell’obiettivo.
Dopo D’Ambrosio due settimane fa, nella Coim è alla sua prima convocazione in Serie B2 anche Michela Pisano, ma non nelle sue abituali vesti di libero. Per lei anche il debutto ufficiale nel corso del secondo set. Nel Centro Ester, invece, assenti La Torre e Mottola, ma le big della rosa sono tutte a disposizione del tecnico Nico Borghesio.
Parte in sordina la Coim, molto più pimpante e reattiva la squadra ospite che non dà punti riferimento al muro giallorosso e affonda meglio i suoi colpi. Al primo time out tecnico sono tre le lunghezze di vantaggio per le partenopee che fanno valere tutta la loro prestanza fisica soprattutto con Nina ed Imbimbo. Nella Coim gli unici acuti vengono da Dell’Ermo, brava destreggiarsi sotto rete. Il primo vero scambio degno di nota si registra sul 14-11 Centro Ester quando è un poderoso attacco di Lucia Morgia a chiudere un’azione intensa e spettacolare, ma le giallorosse inseguono ancora (12-16). Alla ripresa del gioco le padrone di casa continuano a subire senza trovare sbocchi, 21-14. Un break di 3-0 sembra riportare per un attimo la Coim in partita, ma è solo un’illusione. I giochi sono ormai fatti ed il Centro Ester si porta agevolmente in vantaggio col punteggio di 25-19 con un pallonetto al millimetro di Francesca Di Cristo.
Nel secondo set la partita sale subito di tono, le due squadre cominciano ad affrontarsi a viso aperto, e la Coim mostra un piglio diverso rispetto all’inizio di gara. Un rocambolesco rilancio in bagher dai 9 metri di Voluttoso premia la caparbietà delle napoletane che si gettano su ogni palla tirando su anche l’impossibile. Gli attaccanti giallorossi devono sudare per veder cadere il pallone, ma non si perdono d’animo e non commettono l’errore di avere fretta. Sia Ferrone che Morgia suonano la carica con una serie di fucilate, il tecnico Borghesio corre ai ripari dopo due grossolani errori consecutivi del suo capitano che mandano la Coim sul +4 (13-9), la partita adesso la fanno le padrone di casa. Sbaglia due volte di seguito anche Imbimbo e le giallorosse volano sul 17-9. Entra in campo anche Michela Pisano al suo esordio in B2. Come il primo set l’epilogo è segnato, ma stavolta le parti sono invertite. 25-13 Coim, parità. Tutto da rifare.
Adesso la Coim gioca in maniera più sciolta e convincente, l’entusiasmo ora è tutto nella metà campo giallorossa. 8-4 per le padrone di casa in avvio, ma con tre punti consecutivi le napoletane si rifanno sotto e riportano l’inerzia della gara in equilibrio. Si procede senza particolari sussulti, ma con la Coim sempre a gestire un seppur esiguo vantaggio (16-13). Pian piano le giallorosse accelerano, sgonfiando le velleità di rimonta delle ospiti che escono completamente dal set. Buona la verve in attacco di Morgia, attenta e proficua la difesa di Favino, ottima la battuta di Principe. 25-17.
Il quarto set vede nuovamente le due squadre equivalersi in avvio, si esaltano le difese di entrambe le squadre, di contro ne risentono gli attacchi. Si procede pressoché a braccetto fino al 15 pari, nessuna delle due squadre dà davvero l’impressione di poter prevalere. Due errori di Imbimbo, comunque tra le migliori nelle fila partenopee, fanno scappare la Coim sul 18-15, primo vero distacco dell’intero set. Una piazzata intelligente di Delli Quadri fa esplodere il Mario Parente dopo una serie di recuperi disperati delle giallorosse. Siamo 20-17, ma non è ancora finita perché il Centro Ester firma il pareggio a quota 20. Si va al fotofinish. Sul 22 pari uno scambio lunghissimo si conclude con l’attacco di Delli Quadri toccato dal muro, occorre qualche minuto prima che i due arbitri, dopo essersi consultati, assegnano il punto. Finale entusiasmante. Delli Quadri sbaglia il servizio, 23 pari. Il finale premia le napoletane che chiudono i conti 28-26 con un primo tempo di Nina.
Il tie break si preannuncia incertissimo. Un punto per squadra fino al 6 pari, poi due errori in attacco del Centro Ester mandano le giallorosse al cambio di campo avanti 8-6. La Coim gestisce con grande freddezza il vantaggio. Non basta la buona volontà alle esterine, le padrone di casa non si fanno più riprendere. E’ un gran muro di Delli Quadri su Voluttoso a regalare la vittoria alla Coim.
Adesso si torna in trasferta sabato a Turi alle 18.30 contro l’ultima in classifica.

Il tabellino della gara:

Accademia Volley: Mezzapesa 2, Ferrone 13, Principe (K) 13, Dell’Ermo 12, Morgia 16, De Cristofaro, Delli Quadri 12, Napolitano ne, Favino (L), Cona (L), Varricchio ne, D’Ambrosio ne, Pisano. All. V. Ruscello, Vice All. A. Poccetti.

Centro Ester: Di Cristo 9, Voluttoso (K) 19, Imbimbo 21, Scalzone 9, Bonsignore, Esposito, Galiero ne, Nina 13, Angone 5, Canzanella (L).. All. N. Borghesio