immagine in evidenza png‘Cervinarte’ ai nastri di partenza; la kermesse organizzata dalla Pro Loco di Cervinara e diretta da Alessandro Carofano, quest’anno avrà inizio il 4 settembre e si concluderà il 16, nel comune caudino. Tra le principali novità del festival la realizzazione di una grande rete di associazioni che mette insieme le migliori realtà campane e nazionali e la collaborazione con il progetto #artedimezzo (Funder35) della SannioIrpiniaLab.

Il calendario:
Il vernissage di Antologia, la mostra di arte contemporanea che riprende le fila del progetto presentato lo scorso anno, darà avvio alla manifestazione. La collettiva curata da Berti e Simeone, sarà allestita in dialogo con le peculiarità architettoniche e le suggestioni dello storico Palazzo Buonanni, riscoperto dopo molti anni. Il 6 Settembre verrà assegnato il Premio Nicodemo De Vito, quest’anno il riconoscimento andrà all’artista Arcangelo.
Tre sono gli incontri tematici:

  • il 5 settembre a Palazzo Telaro un dibattito sulle sfide degli orizzonti che attendono i giovani. Ospiti tre grandi realtà: Nati per Leggere, Amesci e la Pastorale Giovanile dell’Arcidiocesi di Benevento;
  • il 7 settembre a Piazza Sant’Adiutore il neo cervinarese De Giovanni, accompagnato dal musicista Paco Ruggiero, proporrà le scene suggestive del suo nuovo giallo “Serenata senza nome”; infine un meeting dedicato all’arte e alla comunicazione che vedrà l’incontro,
  • il 9 settembre, tra l’artista Giliberti, il fotografo Salabelle e il Direttore della Fondazione Real Sito di Carditello Angela Tecce.

Si consolida la collaborazione con l’associazione teatrale ‘Airolandia’, che l’8 settembre al Borgo Castello presenterà lo spettacolo ‘I miei burattini’, scritto e interpretato da Nina Cioffi, Vito Gabriele Cioffi e Diana Cusani, con la regia di Pino Carbone. Un estremo cambio di prospettiva sui personaggi di Pinocchio. Il 10 Settembre saranno protagonisti i bambini che, con il laboratorio creativo dell’illustratore Antonio Boffa, a cura dell’associazione Condividiamo, potranno mettere le mani in pasta e realizzare personalissime opere d’arte.
La street Art chiuderà la rassegna culturale con l’artista Domenico DAF-MK Tirino che, dal 12 al 16 Settembre, realizzerà sui muri di Ioffredo opere di grande impatto visivo e di coinvolgente rievocazione emotiva.

Due settimane da dedicare alla riscoperta dei palazzi storici di Cervinara, tra arte, teatro, letteratura e intrattenimento. Un calendario da leggere in una chiave del tutto nuova, più esclusiva, con esperienze intense, uniche e irripetibili.