Il Benevento riscatta la brutta prestazione di Frosinone e si impone con un netto 5-1 sul Pisa. I giallorossi partono subito forte e segnano l’uno a zero con un gran sinistro di Ionita al 4′ minuto di gioco. La reazione del Pisa è veemente ma non sortisce effetti anche grazie all’ottima cerniera difensiva composta da Vogliacco e Barba, insuperabili nel piovoso pomeriggio del Vigorito. Superato il momento di sbandamento, la Strega raddoppia approfittando di un’autorete di Leverbe, propiziata da una grande giocata di Acampora. Nella ripresa, dopo quattro minuti, Improta mette dentro anche il tre a zero di testa chiudendo di fatto i giochi. Il 4-0 di Forte su assist di Insigne rafforza un dominio che Puscas prova a interrompere solo a cinque minuti dal termine con il gol del 4-1. L’ultima parola spetta però a Tello, che all’88’ sigla il 5-1 certificando il successo della Strega che martedì sarà di scena a Reggio Calabria nel turno infrasettimanale con l’obiettivo di trovare continuità e rilanciare l’assalto alla zona promozione diretta.

Marcatori: 4′ Ionita (B), autorete Caracciolo, 49′ Improta (B), 69′ Forte (B), 85′ Puscas (P), 88′ Tello (B)

BENEVENTO
Paleari; Letizia, Acampora (81′ Gyamfi), Calò, Elia, Vogliacco, Improta (81′ Farias), Insigne (62′ Tello), Ionita (74′ Moncini), Forte (81′ Petriccione), Barba.
A disp.: Manfredini, Viviani, Sau, Masciangelo, Talia, Pastina, Brignola.
All.  Fabio Caserta

PISA
Nicolas; Leverbe, Caracciolo, Benali (58′ Tourè), Siega (82′ Di Quinzio), Torregrossa (58′ Puscas), Nagy, Sibilli (71′ Masucci), Mastinu (58′ Marsura), Birindelli, Beruatto.
A disp.: Livieri, Dekic, Berra, Cohen, Gucher, De Vitis, De Marino.
All.  Luca D’Angelo

Ammoniti: Mastinu (P), Nagy (P), Siega (P),

Arbitro: Antonio Di Martino di Teramo. Assistenti: Damiano Di Iorio di Vco e Christian Rossi di La Spezia.
Quarto Ufficiale: Ermanno Feliciani di Teramo.
Var e Avar: Federico Dionisi di L’Aquila e Pasquale De Meo di Foggia.