Seconda vittoria consecutiva per il Benevento che batte 3-0 la Reggina in trasferta e lancia un altro segnale alle dirette concorrenti per la promozione in serie A. Giallorossi in vantaggio dopo 20 minuti con Insigne, che raccoglie l’assist di Ionita e batte Turati sbloccando la partita. I padroni di casa stentano a reagire e riescono a provarci solo su un errore difensivo di Acampora che propizia il contropiede di Menez. Il francese calcia all’indirizzo di Paleari ma trova la pronta risposta del portiere sannita. Nella ripresa i padroni di casa vivono il momento migliore tra il 60 e il 79′ andando vicini al gol con Lombardi, uno degli ex di giornata, ma ci pensa poi Francesco Forte a chiudere i conti con un colpo di testa letale su cross di Tello. Nel finale arriverà anche il tre a zero firmato da Moncini, subentrato proprio a Forte. Per la Strega domenica alle ore 14.30 c’è il match interno contro il Vicenza per provare ad allungare la striscia di successi e sferrare un nuovo attacco alle posizioni di vertice.

 

Marcatori: 21′ Insigne (B), 79′ Forte (B), 95′ Moncini (B).

REGGINA
Turati; Amione (84′ Aya), Loiacono (73′ Bellomo), Menez, Crisetig, Galabinov (55′ Rivas), Di Chiara, Kupisz, Adjapong (55′ Lombardi), Cortinovis (84′ Denis), Folorunsho.
A disp.: Micai, Cionek, Stavropoulos, Bianchi, Hetemaj, Tumminiello, Giraudo.
All.  Roberto Stellone

BENEVENTO
Paleari; Letizia, Acampora, Calò (81′ Petriccione), Elia (81′ Gyamfi), Vogliacco, Improta, Insigne (68′ Viviani), Ionita (62′ Tello), Forte (81′ Moncini), Barba.
A disp.: Manfredini, Farias, Foulon, Sau, Masciangelo, Pastina, Brignola.
All.  Fabio Caserta

Ammoniti: Di Chiara (R), Petriccione (B), Vogliacco (B), Folorunsho (R).

Arbitro: Andrea Colombo di Como.
Assistenti: Gamal Mokhtar di Lecco e Giuseppe Di Giacinto di Teramo.
Quarto Ufficiale: Mattia Pascarella di Nocera Inferiore.
Var e Avar: Antonio Rapuano di Rimini e Giacomo Paganessi di Bergamo.